Search

La Passione, dopo il rosa ecco il giallo

22.08.2022
3 min
Salva

Il 2022 non smette di regalare successi ad Annemiek Van Vleuten e di riflesso a La Passione, partner tecnico del Movistar Team per quel che riguarda l’abbigliamento da gara. 

In poco più di un mese la fuoriclasse olandese ha saputo conquistare la meritata doppietta: prima il Giro d’Italia Donne e successivamente il Tour de France Femmes.

Dopo un inizio sofferto a causa di problemi di salute, la Van Vleuten ha saputo fare sua la corsa a tappe francese dominando le due frazioni sui Vosgi. Prima ha sbaragliato la concorrenza con un’azione da lontano nella tappa con arrivo a Le Markstein. Il giorno dopo ha conquistato in maglia gialla l’arrivo a La Super Planche des Belle Filles.

La Van Vleuten durante la prova abbigliamento fatta quest’inverno. Attenzione massima per ogni dettaglio
La Van Vleuten durante la prova abbigliamento fatta quest’inverno. Attenzione massima per ogni dettaglio

Abbigliamento top

La vittoria della Van Vleuten ha permesso a La Passione di conquistare, dopo il Giro d’Italia femminile, anche il Tour de France Femmes e sigillare un 2022 che rimarrà indimenticabile. 

Nei giorni di gara la campionessa olandese non ha mancato di sottolineare il perfetto feeling che si è creato fin da subito con l’abbigliamento tecnico de La Passione: «Se non mi trovo a mio agio con quello che indosso – ha detto – non posso essere me stessa nemmeno in corsa. Questo è fondamentale. Voglio essere al cento per cento, e ogni più piccolo dettaglio conta».

La forte sintonia che si è venuta a creare tra la stessa Van Vleuten e La Passione è riassunta perfettamente nelle parole di Yiurika Marchetti, Co-Founder di La Passione: «E’ davvero incredibile come Annemiek incarni in tutto e per tutto la filosofia di La Passione. Ha un carattere di ferro, formato dalle avversità e dalla determinazione. La sua vittoria è un grande traguardo per il movimento. Esserne parte attiva era già un orgoglio, ma Annemiek ha reso tutto più speciale con questo successo che è molto di più che una bella storia da raccontare: è una realtà di lavoro e sacrificio, un motivo di ispirazione per tutti, noi inclusi». 

Annemiek Van Vleuten ha conquistato la maglia gialla dopo le due tappe corse sui Vosgi in maniera eccellente
Annemiek Van Vleuten ha conquistato la maglia gialla dopo le due tappe corse sui Vosgi in maniera eccellente

Contro il caldo

L’edizione femminile del Tour de France ha risentito, a pari di quella maschile, del gran caldo: la famosa “canicule” di cui abbiamo sentito più volte parlare dagli inviati al seguito della corsa.

Ad alleviare la sofferenza causata dal gran caldo un ruolo fondamentale lo ha svolto la linea Ultralight de La Passione, studiata appositamente per le condizioni estive più critiche.

E’ sempre Yourika Marchetti a descrivere le caratteristiche principali di questa linea: «Questi sono prodotti dal peso piuma, caratterizzati da un tessuto a rete ultra traspirante. La maglia in particolare è dotata di maniche a giro e di uno scollo generoso per evitare di sentire la necessità di aprire la zip in corsa e perdere di conseguenza in aerodinamica. Sappiamo che per Annemiek questi dettagli sono molto importanti, anzi fondamentali. Per noi è un piacere lavorare con una campionessa così meticolosa che ci porta continuamente ad alzare l’asticella, rendendo poi fruibili queste evoluzioni tecniche anche ai nostri clienti».

In Francia la Van Vleuten ha utilizzato anche l’Ultralight Road Skinsuit. Il tessuto a rete di cui è composto, oltre che essere traspirante grazie alla sua costruzione a rombo, si asciuga rapidamente, garantendo il massimo del comfort ed evitando la sensazione di freddo che spesso i corridori percepiscono in discesa, anche nelle giornate più calde. 

Il programma di Annemiek Van Vleuten prevede ora la Challenge by La Vuelta in programma dal 7 all’11 settembre. Nel caso in cui la fuoriclasse olandese riuscisse nell’obiettivo di vincerla si tratterebbe di un risultato sensazionale: vincere nella stessa stagione Giro, Tour e Vuelta. Non è mai riuscito a nessuno fino ad ora.

La Passione