Search

Eolo-Kometa: un progetto che è solo all’inizio

19.04.2021
3 min
Salva

Dopo una lunga gestazione, prende finalmente il volo la Eolo-Kometa, il progetto fortemente voluto da due grandi campioni del recente passato, Ivan Basso e Alberto Contador. Una squadra la loro che unisce corridori esperti a giovani speranze e che già nel suo primo anno di vita vuole mettersi in grande evidenza, anche se le due stelle hanno già detto che gli obiettivi del team sono molto alti e potranno essere raggiunti solo dopo almeno tre anni.

Eolo Kometa
Eolo-Kometa, foto di gruppo al ritiro di inizio stagione
Eolo Kometa
Eolo-Kometa, foto di gruppo al ritiro di inizio stagione

Vecchio “Gava”

La campagna acquisti è stata ricca, andando alla ricerca di corridori che hanno voglia di sacrificarsi per emergere, alcuni anche con un palmarés già importante a cominciare dal “nonno” della squadra, quel Francesco Gavazzi che non ha assolutamente voglia di appendere la bici al classico chiodo e che molto potrà insegnare ai suoi compagni più giovani.

La squadra ha due anime proprio come i due campioni che vi hanno posto sopra il loro imprimatur, una forte componente italiana che si unisce perfettamente a quella iberica, con qualche aggiunta britannica e ungherese. A corridori come Belletti e Wackermann si chiede di raccogliere subito gioie in giro per il mondo, anche nelle ultimissime stagioni i due hanno dimostrato di sapere come si fa. La formazione è adatta soprattutto alle classiche d’un giorno, ma anche nelle brevi corse a tappe proverà a dire la sua.

Nuovi stimoli per Belletti e il fascino di avere accanto Basso e Contador
Nuovi stimoli per Belletti e il fascino di avere accanto Basso e Contador

Fancellu, classe 2000

Il più giovane del gruppo è Alessandro Fancellu, un “millennial” del quale si dice un gran bene: a lui si chiede di imparare il più possibile per proseguire nella sua costruzione in vista di un futuro che potrebbe essere radioso, come quello dei suoi due mentori.

L’ORGANICO

Nome CognomeNato aNaz.Nato ilPro’
Vincenzo AlbaneseOliveto CitraIta12.11.19962017
John ArchibaldEdimburgoGbr14.11.19902019
Davide BaisRoveretoIta02.04.19982019
Manuel BellettiCesenaIta14.10.19852008
Mark ChristianDouglasGbr20.11.19902012
Marton DinaBudapestHun11.04.19962018
Alessandro FancelluComoIta24.04.20002020
Erik FetterBudapestHun05.04.20002019
Lorenzo FortunatoBolognaIta09.05.19962019
Mattia FrapportiGavardoIta02.07.19942014
Sergio Garcia GonzalezRondaEsp11.06.19992020
Francesco GavazziMorbegnoIta01.08.19842007
Arturo Gravalos LopezSaragozzaEsp02.03.19982020
Luca PacioniGatteoIta13.08.19932016
Edward RavasiBesnateIta05.06.19942017
Samuele RiviTrentoIta11.05.19982019
Alejandro Ropero MolinaGranadaEsp17.04.19982019
Diego P.Sevilla LopezMadridPor04.03.19962018
Daniel ViegasFaroIta05.01.19982019
Luca WackermannRhoIta13.03.19922016

DIRIGENTI

Francisco J.Contador VelascoEspGeneral Manager
Sean YatesGbrDirettore Sportivo
Felix Garcia CasasEspDirettore Sportivo
Jesus Hernandez BlazquezEspDirettore Sportivo
Jesus Hernandez GarciaEspDirettore Sportivo
Stefano ZanattaItaDirettore Sportivo

DOTAZIONI TECNICHE

La Magma della Eolo-Kometa è montata con il gruppo Shimano Dura Ace Di2, ma con la guarnitura fornita da Rotor. Per quanto riguarda le ruote, i manubri e i reggisella troviamo i prodotti marchiati Enve. Per le selle sono state scelte le Prologo che offre un’ampia scelta di modelli. Come pneumatici Frapporti e compagni possono sfruttare la tecnologia di Vittoria, mentre per i pedali ci sono i sempre affidabili Look.

CONTATTI

Calle Milanos 8, Nave 23, 28320 Pinto (ESP)

e.bello@fundacioncontadorteam.com www.eolokometacyclingteam.com

Facebook: @eolokometa

Twitter: @EoloKometaTeam

Instagram: eolokometacyclingteam