Search

Selle SMP Evolution, la leggerezza non rinuncia al comfort

02.02.2023
3 min
Salva

Quando si sfoglia il catalogo di Selle SMP ogni modello ha una sua storia e un’anima decisa. Le caratteristiche di questa Evolution racchiudono tutto ciò che può desiderare da una sella un ciclista con bacino stretto. Infatti oltre ad un comfort, ricorrente su tutta la gamma, la leggerezza è un altro valore aggiunto che eleva questo prodotto ad un livello unico nel suo genere.

Il peso piuma non va per nulla a discapito della comodità fornita dall’imbottitura in elastomero espanso. L’Evolution è quindi pronta ad accompagnare il biker per svariate ore su strada, gravel, MTB e molto altro

L’imbottitura ridotta al minimo non va a discapito del comfort
L’imbottitura ridotta al minimo non va a discapito del comfort

Struttura perfomante

La cura del dettaglio passa per ogni sfumatura. Selle SMP per ogni componente ha fatto della qualità il suo cavallo di battaglia. A partire dai materiali del rivestimento con la pelle “pieno fiore” accuratamente selezionata. Piacevole al tatto con una superficie compatta e resistente. Per le versioni colorate invece è stata utilizzata la microfibra ad alta prestazione che garantisce alta resistenza senza rilascio di colore. Il materiale invece rivolto al comfort istantaneo è l’imbottitura in uno speciale elastomero espanso dalla notevole memoria elastica. 

Per quanto riguarda la struttura di questa Evolution, solidità e leggerezza sono garantiti dagli scafi in Nylon 12 caricato con fibra di carbonio. Le esclusive geometrie sviluppate da Selle SMP non a caso sono il risultato di anni di studi sulla morfologia del ciclista. Le versioni selezionabili sono due con tubo in lega Ø 7.1 mm che fornisce grande elasticità longitudinale, elevata resistenza agli stress meccanici e alla corrosione. Oppure in fibra di carbonio unidirezionale “ad alto modulo”, ovale 7.1 x 9.0 mm che regala massima leggerezza e resistenza.

Specifiche tecniche

La Evolution è un prodotto adatto a tutti, per uomo e donna. Il suo habitat ideale non esiste, o meglio ogni terreno è perfetto per questa sella. Così come la tipologia di bicicletta, che sia muscolare o elettrica le sue caratteristiche si mantengono inalterate. L’unico dato che deve essere preso come riferimento imprescindibile è la larghezza delle ossa ischiatiche che deve essere compreso tra 9,0 e 11,0 centimetri. 

L’imbottitura minima fa sì che il peso sia racchiuso in appena 260 grammi per la versione con telaio AISI 304 e di 205 grammi per quella in carbonio. La lunghezza complessiva viene contenuta in 129 millimetri di larghezza e 266 di lunghezza. Il risultato è una sella elegante e bella da vedere. Ad avvalorare il suo stile c’è la vasta gamma di colori da abbinare al proprio abbigliamento e tonalità della bici. I colori sono infatti undici: nero, bianco, rosso, giallo, giallo fluo, verde IT, verde, azzurro, blu, lady nero, lady bianco. Il prezzo parte da 209 euro per la versione AISI 304, mentre per quella in carbonio il prezzo parte da 319 euro. 

Selle SMP

VT30C Gel e VT30 Gel: le selle di Selle SMP per tutti i terreni

08.09.2022
3 min
Salva

La sella rappresenta una delle parti fondamentali della bici, essendo uno dei tre punti di contatto che il corpo trova con il mezzo. Nella scelta della sella migliore ci sono tanti fattori da considerare e da non sottovalutare: peso, rigidità e soprattutto comodità. Non è detto che una sella più morbida sia più comoda o efficiente rispetto ad una più dura e viceversa. La ricerca del prodotto migliore è estremamente complicata, così Selle SMP cerca di facilitarvi il compito presentando il suo nuovo modello: la VT30C Gel. Un prodotto nato anche grazie alla collaborazione con il team Bardiani.

Il modello VT30C Gel ha un profilo racing, risultando molto corta e compatta
Il modello VT30C Gel ha un profilo racing, risultando molto corta e compatta

Per tutti i terreni

La VT30C Gel è una sella corta, progettata e disegnata per adattarsi ad ogni forma del vostro corpo. La sua imbottitura, in gel auto-modellante, riduce del 30% la pressione sui punti di contatto, aumentando il comfort, rendendola adatta a tutti i tipi di terreni e di percorsi: strada, fuoristrada e triathlon.

E’ costruita per i ciclisti con un bacino medio-largo che hanno bisogno quindi di un maggiore sostegno. Per specificare ancora meglio Selle SMP segnala la larghezza delle ossa ischiatiche che meglio si adattano alla sella VT30C Gel, che vanno da 11.6 a 15 centimetri. 

Il modello VT30 Gel, al contrario ha un profilo più standard risultando più lunga
Il modello VT30 Gel, al contrario ha un profilo più standard risultando più lunga

Dettagli tecnici

Il rivestimento della sella è in SVT Velvet Touch, un tessuto morbido e molto resistente. Questa caratteristica evita che si possa rovinare la sella in caso di caduta e sfregamento. Lo scafo, una parte importante per la sella in quanto strettamente correlato alla capacità di assorbire colpi e vibrazioni, è in nylon 12 caricato in carbonio.

Il telaio AISI 304 Tube, in acciaio Inox, è più pesante e meno elastico rispetto a quello in carbonio
Il telaio AISI 304 Tube, in acciaio Inox, è più pesante e meno elastico rispetto a quello in carbonio

Due telai, due modelli

E’ possibile scegliere tra due tipi di telaio: l’AISI 304 con tubo in acciaio inox, e quello in carbonio unidirezionale. Naturalmente il secondo telaio, in carbonio, risulta più resistente e leggero, quindi con performance maggiori. Il peso del telaio in AISI 304 è di 310 grammi, mentre quello in carbonio è di 255 grammi. 

Le misure della sella VT30C Gel sono larghezza di 155 mm e lunghezza di 255 mm. Il prezzo per il modello in acciaio inox è 169 euro, mentre per quello in carbonio è 279 euro. 

SMP ha disegnato e progettato anche un modello tradizionale che è il VT30 Gel, con le stesse caratteristiche ma con un design meno racing. Le differenze principali si riscontrano in misure e peso: con la lunghezza che passa a  283 mm. Il peso aumenta leggermente in entrambi i telai. Con il modello AISI 304 dal peso di 320 grammi, mentre quello in carbonio è di 265 grammi.

Selle SMP

Sella ricurva o piatta? Due filosofie a confronto con Selle SMP

17.09.2021
3 min
Salva

Diciamolo chiaramente: una sella Smp è differente dalle altre. Non migliore o peggiore, ma di certo i prodotti della casa veneta si distinguono per il design e la filosofia costruttiva che hanno a monte. Hanno una forma tipicamente ricurva, anche se come vedremo (e come stiamo assistendo da qualche anno) ci sono linee più tradizionali, e un grandissimo foro centrale.

All’Italian Bike Festival ne abbiamo parlato con Nicolò Schiavon, marketing manager di Selle Smp. Con lui abbiamo analizzato sia il prodotto in sé per sé, che le scelte che fanno i professionisti della Bardiani Csf Faizané, di cui Selle Smp è fornitrice.

Versioni per tutte le tasche

«La linea F, che sia 20, 30… – spiega Schiavon – è il nostro top di gamma. Si rivolge quindi ad utenti professionisti o amatori molto esigenti. Utenti decisamente tecnici che utilizzano molto la bici. Tuttavia abbiamo voluto mettere a disposizione la stessa tecnologia, ma ad un prezzo inferiore, anche per coloro che vogliono avere un prodotto che gli permetta di avere un ottimo compromesso tra comfort, il quale per noi resta fondamentale, e prestazioni. Ecco perché abbiamo sviluppato la linea F anche in versione VT. Hanno gli stessi benefici ergonomici.

«La differenza sta nel materiale utilizzato e nel processo produttivo dell’imbottitura. Il top di gamma, quindi la linea F, prevede una speciale imbottitura in elastomero espanso che offre una buona rigidità. Questa fornisce la migliore memoria elastica possibile. Le selle della linea VT invece hanno un’imbottitura in una speciale schiuma in poliuretano, che è un pochino più morbida pur mantenendo però tutte le caratteristiche sportive delle precedente».

L’idea dei corridori

Ma dicevamo del discorso tra “ricurve”, la mitica Evolution, e le selle più “piatte”, come la F20C appunto. Posto che gli atleti del Greenteam hanno tutta la vasta gamma a disposizione, sostanzialmente scelgono principalmente tra i due modelli sopracitati. E la scelta, del tutto personale, dipende da quanto il corridore ama muoversi sulla sella stessa. C’è chi come Giovanni Carboni e Enrico Battaglin preferisce stare “fermo” e quindi opta per la Evolution, e chi come Visconti sceglie la F20, in quanto si muove avanti e dietro sulla sella.

«Di sicuro le selle Smp hanno un grande impatto – dice Giovanni Visconti – io ho scelto la F20 perché volevo una sella che fosse più simile possibile a quella che usavo in precedenza, senza stravolgere troppo la posizione. Tuttavia questo inverno proverò anche l’altra, la Evolution, perché sono molto curioso. So che i miei compagni che la usano si trovano molto bene. E tutto sommato avere un posteriore rialzato ti consente di avere un punto ulteriore di appoggio nelle fasi più intense della spinta non è un’idea sbagliata, anzi…

«Come scelgo la sella di solito? Non è facile, ma diciamo che se ci fai una gara di 200 e passa chilometri e non pensi alla sella o non hai dolori, quello è già un ottimo segno».

«Io invece – dice Battaglin – ho preferito la Evolution. E’ una sella particolare e per starci bene devi trovare la regolazione esatta. Non la puoi mettere in bolla, loro sul sito dicono che tra il posteriore e la punta deve esserci un dislivello di un centimetro (punta più bassa), ma io sono andato anche un po’ oltre. Me la sono regolata man mano da solo.

«In questo modo, se è ben regolata, riesci anche a muoverti un po’ avanti o indietro. Io l’ho scelta perché dietro è un po’ più tonda e mi ci sono trovato bene. Sentivo il mio bacino pedalare meglio».

Smp

Selle SMP, arriva la collezione E-Bike Concept per bici elettriche

12.07.2021
3 min
Salva

Selle Smp nasce a Padova nel 1947 e fin dall’inizio della sua attività ha rivoluzionato il concetto di sella per bicicletta, diventando simbolo di qualità, ergonomia e innovazione. Oggi lancia la nuova linea E-Bike Concept dedicata alle E-Bike. Le selle E-Sport Medium ed E-Sport Large che compongono la nuova linea. Sono realizzate entrambe con un materiale misto tra gel e poliuretano che crea un’imbottitura morbida e confortevole.

«La nostra intenzione – racconta Nicolò Schiavon, Sales&Marketing Manager dell’azienda – è quella di creare un prodotto più confortevole del solito. Per quale motivo? E’ semplice, coloro che amano pedalare sulle E-Bike, passano molto più tempo in sella, rispetto a chi invece deve alzarsi sui pedali per contrastare la fatica. Per questo è importante che pedalino comodamente. La schiuma di poliuretano sotto questo punto di vista è un materiale formidabile».

Differenza tecnica

Il telaio delle selle E-Sport Medium ed E-Sport Large è realizzato in acciaio Inox AISI 304, che garantisce una notevole resistenza, mentre lo scafo è ideato in Nylon. Ma che differenza c’è tra le due selle?

«L’unica differenza – spiega Schiavon – tra questi due prodotti è l’imbottitura, mentre per gli altri materiali non cambia assolutamente nulla. La E-Sport Large è pensata per atleti più pesanti che hanno un bacino largo, mentre il contrario vale per la E-Sport Medium, che ha semplicemente un’imbottitura minore».

Filosofia di sempre

Un’altra particolarità di queste due selle speciali è lo strato automodellante in gel posto sulla superficie della sella, che riduce di circa il 30 per cento la pressione sui punti anatomici di contatto. Inoltre per permettere ai ciclisti di spostarsi comodamente sulla sella, il carro è stato allungato al punto da essere il più lungo in commercio.

«Anche in questo caso – conclude Schiavon – la nostra filosofia rimane invariata: il becco della sella è a testa in giù, mentre la parte centrale presenta il nostro iconico “spazio vuoto”, queste due caratteristiche hanno il prezioso vantaggio di salvaguardare la prostata. I feedback ricevuti dalla catena commerciale e dai consumatori sono estremamente soddisfacenti. Il nostro lavoro conferma la professionalità e la passione che si cela nella realizzazione delle nostre selle».

Ricordiamo che il solo colore disponibile di queste speciali selle è il nero. Mentre il prezzo consigliato al pubblico è di 169 euro.

sellesmp.com