Search

Roma XXIVh: festa del ciclismo all’autodromo di Vallelunga

25.06.2022
4 min
Salva

Si avvicina a grandi passi la Roma XXIVh, grande evento ciclistico patrocinato da Roma Capitale. «Sarà una grande festa quella che andrà in scena all’autodromo di Vallelunga», dice subito il suo organizzatore, Emiliano Cantagallo.

Un evento così alle porte Roma non capita spesso e la curiosità di capire cosa avverrà tra il 16-17 luglio è tanta, così come è tanta la carne al fuoco.

Emiliano Cantagallo (a sinistra) con l’ex pilota, Giancarlo Fisichella anche lui organizzatore dell’evento
Emiliano Cantagallo (a sinistra) con l’ex pilota, Giancarlo Fisichella anche lui organizzatore dell’evento

Bambini e Group Cycling

«Roma XXIVh – spiega Cantagallo – è composta da tre eventi principali: la 24 Ore su pista, la Roma Group Cycling e la Minifondo Roma.

«Per la Minifondo, parliamo di qualcosa che di fatto già si era visto con la GF Roma. E’ la manifestazione dedicata ai bambini e ai ragazzi, visto che va dai 4 ai 16 anni. Ed è organizzata in collaborazione con l’As Roma Ciclismo.

«La Roma Group Cycling è invece l’evento indoor. Ed è una super iniziativa a livello nazionale. Ci saranno 24 dei migliori maestri di cycling indoor che si alterneranno alla guida degli appassionati».

Questi eventi sono sia contorno che colonna vertebrale della Roma XXIVh, così come il villaggio expo, gli stand enogastronomici, la musica… che si protrarranno fino alla mezzanotte e che sperano di abbracciare anche i curiosi extraciclistici di Campagnano Romano, comune dell’autodromo.

Tanti gli stand espositivi nel contesto dell’autodromo
Tanti gli stand espositivi nel contesto dell’autodromo

Per correre e per divertirsi

E poi c’è la 24 Ore, il “main event” se vogliamo. La gara scatterà alle 19,30 del sabato per concludersi alla stessa ora della domenica successiva.

«Ci sono diverse formule per partecipare – riprende Cantagallo – la formula solitario, quella inseparabili (con le squadre da due che possono anche essere miste uomo/donna) e la formula a squadre, da quattro o otto componenti.

«Ma vorrei sottolineare che c’è anche la formula Team Experience, forse la più bella e che meglio incarna lo spirito della manifestazione. Questa formula infatti non è competitiva e si fa con gli amici (le squadre possono essere da 9-12 persone) contando quanti chilometri si riescono a fare nell’arco delle 24 ore. Si sceglie come e quando uscire in pista, quanto spingere. Se si vuole, si pedala di notte oppure si dorme… la scelta è totalmente libera.

«Questa tipologia è stata scelta da molte aziende, anche per fare team building. Parlo di Trek, Carglass, Sara Assicurazioni, Segafredo».

C’è chi opterà per l’Experience, ma anche chi spingerà a testa bassa. Massima libertà di scelta
C’è chi opterà per l’Experience, ma anche chi spingerà a testa bassa. Massima libertà di scelta

Tra balli e alpini

Divertimento è quindi la parola d’ordine della Roma XXIVh. Molto è stato fatto per quello che è chiamato il villaggio. Lo abbiamo accennato: stand espositivi, enogastronomici, musica…

«Ci puntiamo molto – dice Cantagallo – per un espositore avere un flusso di centinaia e centinaia di partecipanti, più i curiosi, più gli accompagnatori, che sfila per 24 ore è una bella opportunità.

«Massima la sicurezza. I volontari saranno alpini, che allestiranno una vera e propria caserma con tanto di alzabandiera, nel centro dell’autodromo in quella casina che di solito è riservata al parco chiuso delle vetture da corsa. E a proposito di accompagnatori: per loro c’è l’accesso gratuito alle tribune, così che possano ammirare i propri cari mentre pedalano, fare loro dei video, foto….

«In più molto carino è l’allestimento per dormire. Lo si può fare ai box, che molte squadre hanno già prenotato, o nel bike camping, che sarà posto sui prati proprio di fronte ai box, direttamente in pista».

Le iscrizioni

«Il costo delle iscrizioni è di 75 euro a persona – conclude Cantagallo – e comprende oltre alla partecipazione anche il parcheggio, il servizio docce, lo spogliatoio… Altra info importante è che il termine delle stesse iscrizioni è stato prorogato al 10 luglio.

«Siamo davvero orgogliosi di essere riusciti ad organizzare la Roma XXIVh. Lo abbiamo fatto lo scorso anno con presenze contingentate a 250 partecipanti a causa della pandemia, quest’anno crediamo che sarà una vera rinascita. Già abbiamo superato quella quota e anche con i partecipanti della Group Cycling arriveremo, e mi auguro supereremo, le mille unità.

«Per Roma è un evento importante, un evento per il ciclismo laziale, tanto che la presentazione dell’intera manifestazione avverrà presso il Campidoglio».

Info