Search

Wilier Rave SLR: competitiva su tutti i terreni

13.10.2021
3 min
Salva

Wilier presenta la nuova Rave SLR, un telaio perfetto per l’all-road performance, le geometrie sono quelle racing. Un telaio leggero, reattivo con dei punti più rigidi per ottenere la massima risposta su tutti i terreni. La cosa più importante per chi entra nel mondo del gravel è la prestazione anche su strada, per questo la nuova Wilier Rave SLR è stata costruita con lo stesso mix di carbonio di Filante SLR e Wilier 0 SLR.

Trovare il punto di incontro tra la strada e l’off road è complicato, ma portarlo su un solo telaio lo è ancora di più. I tecnici Wilier si sono superati ed hanno mixato con maestria le necessità di questi due mondi, hanno mischiato il carbonio a speciali fibre viscoelastiche ed hanno così garantito una reattività del telaio incredibile.

La Wilier Rave SLR è maneggevole e performante su tutti i terreni, grazie ad una geometria da strada perfezionata anche per l’offroad
La Wilier Rave SLR è performante su tutti i terreni, grazie ad una geometria da strada perfezionata per l’offroad

Più facile da guidare

La guidabilità non è un fattore da sottovalutare, soprattutto se si considera la tipologia di terreno su cui la Rave SLR dovrà sfrecciare. Un reach leggermente più corto ed uno stack rialzato permettono alla bici di essere più maneggevole. Ma cosa sono reach e stack?

Il reach è la distanza orizzontale tra il centro del movimento centrale e la parte superiore del tubo di sterzo. Un reach più lungo obbliga il corridore ad assumere una posizione più “racing”, questa caratteristica si estremizza su strada dove si richiede una maggiore penetrazione aerodinamica.

Lo stack è la distanza tra il centro del movimento centrale e la linea di mezzeria della parte superiore del tubo di sterzo. Quel che fa maggiormente la differenza è l’altezza del tubo di sterzo, più è alto più si avrà stabilità sull’avantreno ed una maggiore precisione nella guida della bici.

La Rave SLR può essere equipaggiata con tutti i migliori gruppi da strada e da gravel per una adattabilità massima alle esigenze del ciclista
La Rave SLR può essere equipaggiata con tutti i migliori gruppi da strada e da gravel

I dettagli fanno la differenza

I manubri monoscocca 0-bar e J-bar, disponibili nei vari equipaggiamenti della Rave SLR, permettono il passaggio integrato dei cavi. Un dettaglio che però rende l’idea del lavoro meticoloso che i tecnici di Wilier hanno fatto nello studio della bici. L’integrazione dei cavi innanzitutto permette un guadagno aerodinamico, e questo fa la differenza su strada. Per quanto riguarda il garvel, invece, i cavi integrati sono coperti dagli agenti esterni e sono meno soggetti ad usura o rottura.

Per rimanere fedele alla sua natura di all-road la Rave SLR può essere equipaggiata con tutti i gruppi di maggior livello, da strada e gravel: Dura Ace Di2 9270, Ultegra Di2 8170 e Sram Force AXS per la strada, Campagnolo Ekar, Shimano GRX e Sram Force AXS XPLR per il gravel. Le coperture montabili sono fino alla misura estrema dei 42 millimetri, sia da strada che da off-road.

I prezzi della Rave SLR nella verisione con i gruppi gravel vanno dagli 8.300 euro con il gruppo Campagnolo Ekar agli 8.400 con i gruppi Shimano GRX e Sram Force AXS XPLR.

Per la versione con i gruppi da strada i prezzi invece sono: 9.000 euro per la bici con i gruppi Sram Force AXS e Shimano Ultegra 8170, mentre 11.000 euro per la versione con lo Shimano Dura Ace 9270.

Wilier