Search
Oldani Vuelta Castilla 2021

Oldani, quando i buoni risultati non bastano…

06.08.2021
4 min
Salva

L’ultima edizione della Vuelta Castilla y Leon, una delle principali classiche del calendario estivo spagnolo, ha riproposto ai massimi livelli Stefano Oldani, battuto solo dall’azione solitaria del francese Matis Louvel (Arkea Samsic) vincitore per 44”. Questo è solo l’ultimo piazzamento in una stagione finora molto positiva, con ben 8 presenze in Top 10, di cui tre al Giro d’Italia, ma tutto ciò non è bastato per riconfermarlo alla Lotto Soudal. A 23 anni Oldani deve rimettersi in gioco, eppure a sentire il team manager della squadra John Lelangue, il giudizio sul milanese è molto positivo.

«I suoi risultati non ci hanno sorpreso – esordisce il dirigente belga – la scelta di non proporgli il rinnovo del contratto è legata unicamente a ragioni strategiche: Stefano ha bisogno di una squadra che gli dia maggiore libertà in base alle sue caratteristiche di corridore veloce e adatto a un tipo di ciclismo d’attacco, alla ricerca di fughe. Noi invece dobbiamo catalizzare l’attenzione sulle nostre punte, Caleb Ewan in primis e Oldani non è uomo adatto a lavorare per il treno delle volate dell’australiano».

Lelangue 2021
John Lelangue, team manager della Lotto Soudal. Per lui Stefano Oldani merita di restare nel World Tour
Lelangue 2021
John Lelangue, team manager della Lotto Soudal. Per lui Stefano Oldani merita di restare nel World Tour
Com’è iniziato il vostro rapporto con Stefano?

Ce ne aveva parlato il suo manager, Manuel Quinziato, che avevo avuto come mio corridore alla Bmc. Lo abbiamo studiato molto durante la sua attività come Under 23 e soprattutto durante la sua stagione 2019 alla Kometa. Ne avevamo tratto ottime indicazioni, come elemento molto duttile, adatto a lavorare in squadra e anche pronto a cogliere le occasioni. Abbiamo poi chiesto in giro, valutato l’uomo oltre che il corridore per avere un quadro completo trovando ottimi riscontri, così è entrato nella nostra famiglia.

In questo 2021, soprattutto durante l’estate, avete colto dei miglioramenti?

Sì, ma d’altronde sapevamo che Stefano è un buon corridore. E’ il tipico attaccante veloce, ideale per andare in fuga e finalizzarla. E’ veloce, ma non abbastanza per essere un riferimento per gli arrivi raggruppati. Diciamo che è un corridore che ha potenziale per gare difficili, con percorsi mossi. Non è un corridore per le grandi Classiche del Nord, ma lui questo lo sa, in quel contesto però ci possono essere traguardi a lui più congeniali, come la Freccia del Brabante.

Oldani Castilla y Leon 2021
Il podio della Vuelta Castilla y Leon 2021, vinta da Louvel con 44″ su Oldani e 1’25” sull’uruguayano Moreira
Oldani Castilla y Leon 2021
Il podio della Vuelta Castilla y Leon 2021, vinta da Louvel con 44″ su Oldani e 1’25” sull’uruguayano Moreira
E nelle corse a tappe che ruolo può esercitare?

Sicuramente in un grande giro può sfruttare le opportunità andando in fuga da lontano, mentre nelle tappe con arrivi allo sprint può fare qualche Top 10, ma non è un vincente in quel contesto.

Vi aspettavate questi suoi risultati in questo periodo stagionale?

Sì, perché sapevamo che erano percorsi adatti alle sue caratteristiche, il percorso della Castilla y Leon è ideale per lui, ma anche al Giro di Vallonia poteva far bene come ha fatto, ottenendo due piazzamenti pur correndo in supporto a Degenkolb e lavorando per lui.

Oldani Giro d'Italia 2021
Oldani, 23enne milanese, ha chiuso il Giro al 79° posto: tre piazzamenti nei primi 10, tra cui il 4° posto a Foligno
Oldani Giro d'Italia 2021
Oldani, 23enne milanese, ha chiuso il Giro al 79° posto: tre piazzamenti nei primi 10, tra cui il 4° posto a Foligno
Il suo programma che corse prevede?

Andrà al Giro di Polonia, è una gara alla quale teniamo particolarmente, tutta la squadra sarà al servizio di Wellens che l’ha già vinta, ma la corsa polacca ha anche frazioni che possono permettere a Stefano di mettersi in evidenza. Poi abbiamo pensato al GP di Plouay dove Oldani potrebbe anche finalizzare l’azione.

Secondo voi Oldani è un corridore ha comunque capacità sufficienti per militare in un team del World Tour?

Senza alcun dubbio, deve solo trovare la squadra giusta, che possa far emergere le sue potenzialità. E’ un corridore che merita libertà perché, anche se non ha ancora ottenuto vittorie, può sicuramente fare molto bene.

Manuel Quinziato, da noi interrogato in merito, ammette che ci sono già alcune squadre che hanno chiesto notizie su Oldani, anche fra quelle del WorldTour, ma chiaramente le trattative sono in una fase delicatissima: «Sarà il team che alla fine siglerà il contratto ad annunciare l’affare, ma non ci sarà tantissimo da attendere…». Vi terremo aggiornati.