Search

Froome 12 anni con Sidi: «Shot 2 le mie preferite»

25.03.2022
3 min
Salva

Anche Chris Froome ha fatto… tappa in Sidi. Il campione britannico con Sidi ha vinto tutto: il Giro d’Italia 2018 e ben quattro volte del Tour de France. Froome ha recentemente approfittato della sua partecipazione alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali per passare dalle parti di Maser (Treviso) dove sorge il quartier generale Sidi. E proprio nel corso di questa graditissima visita aziendale, Chris ha raccontato come stia recuperando il proprio stato di forma e quanto i prossimi appuntamenti siano fondamentali per avvicinarsi al meglio ai grandi obiettivi di questa stagione. 

L’emozione del Giro

«Nel corso della mia lunga carriera – ha affermato Chris Froome in Sidi – ho avuto il privilegio di vivere tantissimi momenti a dir poco indimenticabili. Non nego che tra questi il successo al Giro d’Italia del 2018 sia stato probabilmente il risultato più straordinario. Ero difatti perfettamente cosciente che dovevo fare qualcosa di assolutamente sensazionale per ribaltare la classifica generale, e così ho attaccato sullo sterrato del Colle delle Finestre: dando tutto quello che avevo e senza sapere come sarebbe andata. E alla fine, come spesso succede nel ciclismo, il coraggio ha pagato…

«Parlando poi degli anni successivi a quel bellissimo successo – ha aggiunto con una punta di malinconia – sfortunatamente con l’incidente prima della cronometro del Critérium du Dauphiné le cose non sono andate così bene… Ma questo fa parte della vita e dello sport. Quello che oggi posso dire è che per me è davvero importante poter fare ciclismo ad alti livelli e correre con una mentalità che sento ancora più forte di prima».

Froome indossa scarpini Sidi da 12 anni, le sue preferite sono le Shot2
Froome indossa scarpini Sidi da 12 anni, le sue preferite sono le Shot2

Shot 2: potenza e sostegno

Chris Froome ha ovviamente anche parlato del rapporto che lo lega a Sidi, raccontando in modo particolare quanto l’aspetto tecnico sia per lui una parte fondamentale nella professione del ciclista.

«Fidarsi di una squadra che lavora con te e per te – ha aggiunto Froome – è davvero molto, molto importante, ed io sono estremamente felice di poter affermare di avere un rapporto speciale con tutte le aziende che mi sostengono. E tra queste c’è la Sidi. Pensate, mi alleno e corro con calzature Sidi da ben 12 anni, e oggi sono affezionatissimo al modello Shot 2. Quel che amo di queste scarpe è il doppio rotore in posizione centrale in grado di eliminare tutta la zona di pressione sul collo del piede migliorando la sensazione di chiusura.

«Ma anche la suola – ha aggiunto – realizzata con l’impiego di fibra di carbonio di ultima generazione, grazie alla speciale conformazione della zona metatarsale, è in grado di aumentare la trasmissione della potenza direttamente sui pedali, garantendo un sostegno e un supporto davvero ideali. Due dettagli… concreti in grado di rendere questo paio di calzature davvero speciali».

Sidi