Search

Malta e il Giro: boom di turisti nel primo trimestre 2023

16.06.2023
3 min
Salva

«Un risultato eccezionale che ci fa sperare in un 2023 da… primato». A parlare è Ester Tamasi, direttore di Visit Malta Italia, commentando i risultati – davvero molto positivi – relativi degli arrivi sull’arcipelago maltese nel corso del primo trimestre 2023.

VisitMalta, da due stagioni sponsor e partner del team professionistico Eolo-Kometa, ha quest’anno anche affiancato il Giro d’Italia, terminato meravigliosamente a Roma. Una visibilità costante, per tre settimane, che rafforza il desiderio del turismo maltese di distinguersi e di promuoversi anche come nuova ed interessantissima “bike destination”. Complessivamente, Malta e Gozo hanno ricevuto oltre 443.000 visitatori per una spesa totale salita a 312,4 milioni di euro (fonte Nso Malta).

L’aumento del numero di visitatori totali ha poi superato le cifre già record del primo trimestre del 2019, dunque in epoca pre pandemica. Questo ha permesso di raggiungere nuovi traguardi, anche per gli arrivi di alcuni singoli mercati: e tra questi anche il nostro.

Il boom degli italiani

Entrando maggiormente nel dettaglio, a marzo gli arrivi dall’Italia hanno segnato un +19,6% rispetto al 2019 e un +87,1% se paragonati al 2022. Il risultato è quello della migliore performance di sempre in questo specifico mese dell’anno.

«Numeri che raccontano di un pubblico italiano – ha aggiunto Ester Tamasi – che ha imparato a conoscere la straordinaria varietà di prodotto disponibile nell’arcipelago. Il lavoro che stiamo facendo in VisitMalta, e che sta evidentemente dando i risultati sperati, è quello non facile di superare il concetto di stagionalità. L’obiettivo è appunto quello di diversificare sempre di più il prodotto e pur continuando a mantenere l’attenzione sulle peculiarità principali della destinazione, puntare a promuovere la moltitudine di altre caratteristiche di Malta, Gozo e Comino. L’obiettivo è permettere di vivere una vacanza poliedrica e ricca di possibilità. L’obiettivo da raggiungere è quello di garantire un flusso turistico costante tutto l’anno anche in virtù di una crescita sostenibile degli arrivi. E oggi guardiamo al futuro con ottimismo».

Ideale per le vacanze attive

Le molteplici iniziative di marketing “messe a terra” dall’ente di promozione turistica maltese hanno direttamente puntato a rafforzare una promozione del turismo sostenibile, responsabile ed eco-consapevole. I primi tre mesi dell’anno solare non sono infatti considerati di alta stagione e l’attività turistica da gennaio a marzo incoraggia vacanze più attive e zero sprechi alimentari. Si è osservato inoltre che turisti che scelgono di viaggiare durante questi mesi tendono a scegliere alloggi più eco-consapevoli. Da sottolineare che a livello governativo sono state adottate anche politiche di contenimento del tasso di inflazione. Ne consegue che i prezzi al consumo sonni risultati calmierati, con una grande ricaduta a favore del settore turistico, principale fattore economico dell’arcipelago maltese.

VisitMalta sta inoltre lavorando allo sviluppo di alcune località turistiche, tra cui Għadira Promenade, Piazza Mellieħa, Piazza Birgu e Piazza Buġibba. I lavori di implementazione prevedono nuovi percorsi pedonali e ciclabili e la gestione diretta di alcune spiagge da giugno a settembre. Inoltre, si continua a investire anche su nicchie di mercato come quelle del turismo religioso, sull’outdoor, sul turismo sportivo, su quello gastronomico e sul lifestyle.

Visit Malta