Search

La strategia di integrazione di EthicSport

18.05.2023
6 min
Salva

Partendo dal presupposto che un’adeguata strategia di integrazione non è limitata esclusivamente il giorno della gara, approfondiamo l’argomento, prendendo ad esempio alcuni integratori EthicSport, provati (anche) durante la Granfondo Squali Trek 2023.

Abbiamo affrontato il percorso medio dell’evento di Cattolica-Gabicce. Un tracciato di circa 84 chilometri e poco meno di 1.400 metri di dislivello, dove una pioggia battente ha condizionato la giornata di tutti, anche sotto il profilo dell’integrazione.

Le indicazioni sono una buona base, è fondamentale personalizzare in base alle proprie necessità
Le indicazioni sono una buona base, è fondamentale personalizzare in base alle proprie necessità

Gettare le basi

La strategia di integrazione adeguata è anche una sorta di porta d’ingresso con il tappeto rosso e ci permette di entrare nella stanza dove scegliamo l’abito che più ci piace. Nei giorni di allenamento e preparazione, quando lo stress agonistico è ancora a livelli gestibili, possiamo “assaggiare” gli integratori, di capire come usarli e nelle quantità giuste.

Le fasi di allenamento fisico e nutrizionale, perché dobbiamo abituarci a mangiare durante lo sforzo a abituare il nostro organismo ad assimilare elevate quantità di carboidrati, ci fanno capire anche come tolleriamo gli integratori. Di conseguenza stiliamo una sorta di schema personalizzato per il giorno della competizione.

Il percorso con EthicSport è iniziato qualche settimana addietro (e non è terminato con la Granfondo degli Squali Trek), dove abbiamo testato alcuni integratori: SuperDextrin nelle varie formule, così come le barrette Energy o il pack MaltoShot Endurance, senza dimenticare i gel Energia Rapida Professional, Recupero Extreme per il post gara e lo Starter 1000, un pre-workout specifico. Inoltre, EthicSport ci ha fornito un’indicazione di massima per la corretta strategia di integrazione di base per il percorso medio. Di base per l’appunto, perché è fondamentale cucirsi addosso gli integratori sotto ogni aspetto. Entriamo nel dettaglio.

Gli integratori che abbiamo usato in occasione (e non solo) della Granfondo Squali Trek
Gli integratori che abbiamo usato in occasione (e non solo) della Granfondo Squali Trek

Se la sveglia suona presto

La sveglia suona poco dopo le 5 di mattina, bisogna preparare le ultime cose prima della gara e la borsa per lasciare la camera dell’hotel. La colazione viene fatta in un orario che anticipa le abitudini, ma tant’è che è meglio non abbuffarsi con il rischio di ingolfare la digestione. Proprio in occasioni come queste, un integratore come EthicSport Starter1000 aiuta ad accendere il nostro motore.

«Starter1000 è un integratore di ultima generazione – argomenta Massimiliano Di Montigny di EthicSport – studiato per il pre-gara. Favorisce la concentrazione e anche la gestione prima dello sforzo fisico intenso. Contribuisce ad una corretta vasodilatazione ed è adatto anche per le discipline endurance che toccano due componenti importanti, ovvero le fasi aerobica e anaerobica».

Una combinazione molto apprezzata per le fasi di allenamento
Una combinazione molto apprezzata per le fasi di allenamento

Tempo di SuperDextrin

E’ un integratore ipotonico di carboidrati sequenziali a lento rilascio. E’ un supplemento eccellente, per qualità, formula e per una serie di valori aggiunti, tra i quali una un’ottima modulabilità. Ad esempio la busta solubile da 50 grammi contiene 47 grammi di carboidrati, oppure la confezione monouso da 58 millilitri che ne contiene 27. Combinati tra loro sono già da considerare una sorta di “blocco” che supera i 60 grammi/ora.

SuperDextrin è un integratore che va sempre bene, anche prima di iniziare la gara e non interferisce con gli altri integratori della gamma. L’assenza del dolce, azzera il rischio di nausea e non influisce negativamente sulla salivazione. Non solo: in una giornata con tanta pioggia, come quella che ha caratterizzato la Domenica della granfondo, un integratore come SuperDextrin diventa ancor di più un riferimento, per l’energia che fornisce, ma anche per la sua praticità e capacità di sostituire una barretta.

Il SuperDextrin nasce per fornire energia nel medio e lungo periodo, ma esiste anche la variante Boost, pensata per dare una scarica di energia immediata. Ne abbiamo utilizzato uno a pochi istanti dal termine, in modo da avere delle calore in aggiunta per contrastare il freddo.

Quando le uscite settimanali prevedono dei lunghi e/o delle ripetute ad elevate intensità, è nostra abitudine mescolare il SuperDextrin solubile al Ramtech Hydro, oppure con SuperHydro. Il primo ci aiuta anche nelle fasi di recupero dopo uno sforzo massimale, il secondo durante le attività che si protraggono per più ore consecutive.

Il maltempo ha condizionato anche la nostra strategia di assunzione
Il maltempo ha condizionato anche la nostra strategia di assunzione

Barrette o MaltoShot

Abbiamo anticipato che la prova, la nostra e quella di tutti, è stata condizionata dal maltempo, situazione che obbliga a tenere i livelli di attenzione ancora più alti. Anche per questo motivo non abbiamo consumato la barretta prevista o il gel MaltoShot, ma abbiamo preferito aggiungere un gel SuperDextrin.

Energia Rapida Professional

Energia Rapida Professional gioca un ruolo differente rispetto a SuperDextrin Boost. Lo consideriamo come un salvagente, che ci permette di avere delle energie disponibili, senza andare in deficit quando le intensità restano alte per un periodo medio/lungo. Non fa esaurire le nostre scorte e influisce in modo positivo anche sulla nostra attenzione in gara. Ha un sapore più dolce, rispetto alla famiglia SuperDextrin, ma non fa aumentare lo stimolo della salivazione. E’ un aspetto da tenere in considerazione anche quando le temperature esterne aumentano in modo esponenziale.

Prima della partenza alle 7,30 del mattino
Prima della partenza alle 7,30 del mattino

Recupero Extreme

Al pari di Starter1000, anche Recupero Extreme è un integratore professionale, forse lo è in una misura ancora maggiore. E’ un integratore energetico, con una formulazione specifica per il recupero ed il sostegno grazie alla presenza di aminoacidi, vitamine e sali elettroliti.

Come per lo Starter1000 non va “testato” il giorno della gara, anche se è da prendere dopo lo sforzo, ma va utilizzato seguendo uno schema specifico ed è adatto a chi segue una serie di allenamenti mirati alla crescita della performance. Dopo una giornata fredda e di tensione in bici, una porzione di Recupero Extreme ci ha aiutato non poco nel corretto recupero, come fosse stato una sorta di aperitivo per un buon pranzo romagnolo.

Con il freddo, calorie pronte subito e integratori rapidi da digerire
Con il freddo, calorie pronte subito e integratori rapidi da digerire

In conclusione

La strategia iniziale era quella di integrare poco più di 60 grammi di carboidrati ogni ora, considerando uno sforzo equilibrato e senza mai andare in fuorigiri. Avevamo calcolato poco più di due ore, il tempo si è dilatato leggermente per via di una foratura e un piccolo aggiustamento sulla bici. Avevamo considerato 4 borracce da 600 con il SuperDextrin solubile (ne abbiamo consumate solo due), due confezioni monouso di SuperDextrin, una di Energia Rapida Professional e un Boost. Questi ultimi due gel ci hanno aiutato in modo importante in un momento di difficoltà di termoregolazione corporea, grazie a calorie subito disponibili.

EthicSport