Search

Specialized sceglie il futuro presentato da Shimano

14.09.2021
3 min
Salva

La casa statunitense ha lanciato sul mercato i due modelli già affermati top di gamma, Tarmac SL7 e Aethos con il nuovo Dura-Ace di2 9200 12 velocità. Specialized e Shimano riconfermano la loro partnership, valorizzando le caratteristiche d’elite della propria gamma per fornire il massimo che si possa desiderare da entrambe le aziende. Un equipaggiamento che più che nel presente sembra proiettare nel futuro con componenti esclusivi, diventati ancora più preziosi a causa della carenza di materiale tecnico dovuta ai motivi ridondanti conseguenti alla pandemia.

Specialized Aethos,leggera e versatile, equipaggiata con il nuovo Shimano Dura-Ace 9200
Specialized Aethos,leggera e versatile, equipaggiata con il nuovo Shimano Dura-Ace 9200

Prestazioni e innovazione

Il nuovo gruppo Dura Ace appena presentato è una vera e propria novità nel mercato dei componenti. Le 12 velocità combinate con le innovazioni principali: leggerezza, miglioramento dell’ergonomia dei comandi e freni ancora più potenti, sono una vera e propria rivoluzione. Le due bici selezionate da Specialized sono Tarmac Sl7 e Aethos. La prima studiata per la performance con la quale vengono equipaggiate le squadre professionistiche potrà essere il meglio che il professionista desidera attualmente dalla casa californiana. La seconda è il prodotto ultraleggero studiato per il puro piacere di utilizzo.

Tarmac S7, per non rinunciare a nulla

La Tarmac SL7 è il modello presentato da Specialized come “la bici senza compromessi”, assemblata con il Dura Ace, diventa la miglior scelta per il ciclista in cerca del non plus ultra. La SL7 fa della sue prestazioni il cavallo di battaglia, velocità e leggerezza senza dover rinunciare a nulla. Con il nuovo gruppo montato riesce e lavorare in simbiosi in quanto le novità presentate da Shimano come una velocità di cambiata migliorata del 45% e una frenata più potente e modulabile si sposano al meglio con il concetto di performance del telaio S-Works.

Aethos e il piacere dell’essenziale

Il nuovo Shimano Dura Ace, esclusivamente elettronico, fa della leggerezza uno dei punti forti, proprio come il modello Aethos su cui è montato. Una bici che è considerata “illegale” per il suo peso sotto le soglie limite UCI (6,8 chili). Vanta un telaio da 545 grammi con configurazioni che abbinate al 12v, della casa di Osaka, sono quello che un utilizzatore attento alla leggerezza pretende. Il pacco pignoni configurabile fino ad un 11-34, concorde con l’idea con cui è stato concepito il prodotto Specialized, può essere qualcosa di unico nel mercato mondiale. Un’unione di
intenti volti al godersi ogni uscita, che si traducono in affidabilità e precisione, frutto dello studio dei tecnici delle due case costruttrici.

Misure e prezzo

Il modello S-Works Tarmac SL7 Shimano Dura-Ace è disponibile in 6 taglie: 49, 52, 54, 56, 58, 61. Il prezzo consultabile ufficiale è di 13200€. Non cambiano le taglie disponibili per quanto riguarda S-Works Aethos Dura-Ace Di2, che ha un prezzo di 13400€.


specialized.com