Search

Scott: svelata la nuova Foil RC della Q36.5

21.01.2023
4 min
Salva

Scott annuncia un accordo di sponsorizzazione pluriennale con il Q36.5 Pro Cycling Team. Il marchio svizzero doterà la squadra della nuovissima Foil RC. La bicicletta da strada più veloce mai realizzata da Scott. Un concentrato di leggerezza, efficienza aerodinamica e comfort pronto ad aggredire le strade insieme al neo team professionistico. 

Una partnership nata dall’unione d’intenti e rivolta allo sviluppo di prodotti che abbattano le barriere della performance che oggi conosciamo. Un mantra condiviso dalle aziende Scott e Q36.5. Scopriamo insieme la livrea e le caratteristiche di questa Foil RC. 

La maglia e la bici sono state svelate a Zurigo, insieme ai 24 atleti e lo staff
La maglia e la bici sono state svelate a Zurigo, insieme ai 24 atleti e lo staff

La Foil RC

Scott è un marchio leader nella produzione di biciclette da strada, con i valori di innovazione, tecnologia e progettazione rivolti alla creazione dei modelli più veloci al mondo. Per questa stagione il Q36.5 Pro Cycling Team utilizzerà la nuovissima Scott Foil RC, affiancata dalla Plasma per quanto riguarda le prove contro il tempo.

Scrutando la Foil RC si può notare che alla base di tutto c’è l’esclusiva tecnologia F01 di Scott che consente di ottimizzare ogni tubo e giunzione per offrire il miglior telaio aerodinamico sul mercato. Dopo aver testato oltre 300 prototipi, gli ingegneri sono riusciti a realizzare un foglio in carbonio migliore, riducendo del 30% il numero di parti in carbonio e di giunzioni utilizzate rispetto al precedente modello Foil. 

Tutti i modelli Foil RC sono dotati di foderi obliqui ribassati che offrono maggiore comfort ma, ancora più importante per una bicicletta aerodinamica, garantiscono una minore resistenza all’aria. Sono rivolti verso l’interno con un angolo di 10 gradi, forzando l’aria che passa nei raggi in movimento. Grazie ai foderi obliqui ribassati Scott è stata in grado di nascondere le pinze dei freni a disco, non solo riducendo ulteriormente la resistenza aerodinamica, ma anche aggiungendo un’estetica complessivamente pulita. 

Partnership totale

Syncros, parte del gruppo Scott, ha annunciato la sua partnership con Q36.5 Pro Cycling Team. In qualità di fornitore ufficiale di componenti per bici, tra cui selle, cockpit e reggisella, la tecnologia e l’esperienza biomeccanica di Syncros sarà utilizzata dai corridori per tutta la stagione delle gare. Sram completa l’assetto come fornitore di componenti di trasmissione con lo Sram Red etap AXS. Per quanto riguarda le ruote sono state scelte le Zipp in diverse configurazioni, mentre le coperture sono Pirelli.

«In Scott – dice Pascal Ducrot, Vice Presidente di Scott Sports – è inestimabile lavorare con ciclisti di questo calibro e fare in modo che utilizzino i nostri prodotti nelle condizioni di gara più difficili. Inoltre, grazie al nostro rapporto di lunga data con Sram, da 20 anni con Scott-Sram Mtb Racing, siamo lieti di unire le forze ora in questo entusiasmante team su strada. Questa è una grande opportunità per i nostri due marchi di condividere competenze e successi».

Unione d’intenti

La partnership segna il ritorno di Scott alla sponsorizzazione del WorldTour, poiché il marchio si impegna a sostenere la crescita e lo sviluppo di questa nuova squadra e del suo talentuoso roster di giovani atleti. Questa partnership sarà trasversale con i vari reparti e le figure di entrambe le aziende in collegamento, a partire dal consulente Vincenzo Nibali agli esperti di ricerca e sviluppo di Q36.5. Lo scopo sarà assicurarsi che i ciclisti beneficino dei migliori prodotti per ottenere le migliori prestazioni.

«Siamo entusiasti – ha commentato Douglas Ryder, General Manager di Q36.5 Pro Cycling Team – di collaborare con Scott come nostro partner per biciclette, caschi e occhiali per il futuro. Sono innovatori con una ricca storia nel ciclismo professionistico. Questa collaborazione ci ha aiutato nel convincere atleti. Quando i professionisti si impegnano a partecipare a un nuovo progetto grazie alle partnership e attrezzature, sai di avere un’ottima base da cui partire».

Scott