Roadmachine X: la risposta su tutti i terreni di BMC

22.09.2021
3 min
Salva

BMC è in costante evoluzione come le sue biciclette, al centro dell’innovazione questa volta c’è la Roadmachine X. Nata nel 2016 come bicicletta all-road che piano piano si è ritagliata un posto tra gli appassionati di questa disciplina. Performante in tutte le situazioni, dalla strada al gravel la Roadmachine X è una fedele compagna anche per viaggi di più giorni. I cosiddetti bikepakcing.

Dettaglio sul carro posteriore, con montati copertoni tubeless con sezione da 32 millimetri, i più adatti per attività all-road
Dettaglio sul carro posteriore, con montati copertoni tubeless con sezione da 32 millimetri, i più adatti per attività all-road

Le caratteristiche

Ormai i ciclisti amano divertirsi in tutte le condizioni e su qualsiasi strada o sentiero. È bello potersi allenare o semplicemente andare all’avventura senza mai scendere dal mezzo che tanto amiamo. BMC ci offre questa possibilità con la nuova Roadmachine X.

Il telaio BMC è premium carbon costruito con la miglior versione implementabile del TCC (Tuned Compliance Concept) che fornisce un’ottima prestazione su strada. Una particolarità del nuovo telaio è il carro posteriore con l’attacco ribassato sul tubo verticale. Questo disegno del carro posteriore permette alla bici di essere più aggressiva e stabile sui terreni sconnessi grazie ad una maggiore flessibilità verticale e rigidità laterale.

Il carro posteriore con un attacco leggermente ribassato permette una maggiore stabilità sui terreni dissestati ed una trasmissione della potenza senza eguali
Il carro posteriore con un attacco leggermente ribassato permette una maggiore stabilità sui terreni dissestati ed una trasmissione della potenza senza eguali

Estremamente regolabile

A testimonianza dell’impegno degli ingegneri e dei tecnici BMC la Roadmachine X è una bicicletta adattabile a qualsiasi esigenza del ciclista. La geometria endurance del telaio è studiata, come già detto, per la massima performance su ogni terreno: dai tornanti su strada agli imprevedibili sentieri off-road.

Le caratteristiche fisiche e tecniche dei ciclisti sono differenti e così BMC ha pensato bene di rendere modificabili alcune parti della bici. Una di queste è l’attacco manubrio che può essere più lungo o corto a seconda del tipo di attività che si va a fare. Un’altra parte adattabile è lo stack, ovvero l’altezza lo sterzo e il movimento centrale, serve per rendere più o meno aggressiva la geometria del telaio.

Da aprile 2022 sarà disponibile la Roadmachine two al prezzo di 4699€. La versione di alluminio, la Roadmachine X AL One sarà disponibile da maggio 2022 al prezzo di 2299€
Da aprile 2022 sarà disponibile la Roadmachine two al prezzo di 4699€. La versione di alluminio, la Roadmachine X AL One sarà disponibile da maggio 2022 al prezzo di 2299€

Componenti al top

La Roadmachine X monta il cambio 1X Wireless Sram XPLR che è il più leggero e performante per quanto riguarda il mondo all-road. Si è visto ormai come anche con il mono corona sia possibile sviluppare velocità anche su strada, questo grazie all’evoluzione dei gruppi che permettono lo stesso sviluppo metrico di quelli da strada.

Stefano Gennaioli, Product Marketing Manager di BMC Svizzera ha commentato: “Quando abbiamo progettato Roadmachine X, abbiamo voluto accontentare i requisiti di una nuova generazione di ciclisti, ormai alla continua ricerca di evoluzione e sviluppi tecnici. Dei corridori di resistenza e dalla voglia di esplorare, sempre alla ricerca di nuovi terreni più impegnativi. Siamo fiduciosi che l’ultima evoluzione della Roadmachine possa garantire tutto ciò.”

La Roadmachine X è disponibile fin da subito in sei taglie: 47, 51, 54, 56, 58 e 61). Il modello “One”, il top di gamma, sarà in vendita al prezzo di 5999€.

BMC