Search

Drali e Coppa Piemonte, binomio vincente

29.03.2023
4 min
Salva

Lo scorso fine settimana con la Gran Fondo Valtidone ha preso il via la 22° edizione della Coppa Piemonte, uno dei circuiti granfondistici più longevi d’Italia. Dallo scorso anno il circuito diretto da Renato Angioi può fregiarsi di un partner di prestigio come Drali Milano, che anche per il 2023 ricoprirà il ruolo di main sponsor.

A raccontarci qualcosa in più su questa proficua collaborazione sono Gianluca Pozzi e Daniele Calvi, rispettivamente amministratore delegato e marketing & sales di Drali Milano. Li abbiamo sentiti di ritorno dalla Gran Fondo Val Tidone.

Un atleta Drali alla prima tappa della Coppa Piemonte
Un atleta Drali alla prima tappa della Coppa Piemonte
Partiamo proprio dalla Gran Fondo di domenica. Come è andato il debutto dell’edizione 2023 della Coppa Piemonte Drali?

Sicuramente è stato positivo. Gli organizzatori ci hanno confermato che, rispetto allo scorso anno, c’è stato un aumento nel numero dei partecipanti. Per noi è stata l’occasione per tornare a incontrare i nostri potenziali clienti e per mostrare a quanti già ci conoscevano, ma anche a chi per la prima volta partecipava alla Gran Fondo Val Tidone, i nuovi modelli Drali per 2023: Ametista, Onice, Morpheus, Icona.

Come è nata la collaborazione di Drali Milano con la Coppa Piemonte?

A fare da tramite con il circuito è stato Alberto Laurora, l’organizzatore della Gran Fondo Mangia e Bevi di Vercelli, che fa parte della Coppa Piemonte Drali. Alberto può essere considerato un “amico” di Drali Milano. Conosceva bene il marchio e il gruppo di persone che l’avevano rilevato. E’ lui che ci ha messo in contatto con Renato Angioi, storico organizzatore del circuito. Fin da subito siamo entrati in sintonia e abbiamo così deciso di diventarne main sponsor.

Come nel 2022, anche quest’anno Drali sarà main sponsor della Coppa Piemonte
Come nel 2022, anche quest’anno Drali sarà main sponsor della Coppa Piemonte
Per quale motivo avete deciso si sponsorizzarlo?

La sponsorizzazione della Coppa Piemonte rientra in quella che può essere considerata la crescita del nostro marchio e la sua riconoscibilità. I partecipanti al circuito provengono in maggioranza da Piemonte, est Lombardia e nord dell’Emilia Romagna, ma anche Liguria. Si tratta di un bacino di praticanti geograficamente a noi molto vicino. In un certo senso può essere considerato un circuito “cucito su misura” per quella che è attualmente la realtà di Drali Milano. Oggi è così, in futuro vedremo, anche perché abbiamo in mente tanti progetti finalizzati ad aumentare la nostra visibilità.

La vostra presenza alla Coppa Piemonte Drali come è strutturata?

Nel 2022 siamo stati presenti a tutte le Gran Fondo del circuito con un nostro spazio espositivo che ci ha permesso di presentare tutte le novità Drali e nello stesso tempo incontrare tanti potenziali clienti. La nostra visibilità è stata inoltre aumentata dal fatto che in tutte le prove hanno gareggiato gli atleti del nostro team, che hanno dato ulteriore visibilità alle nostre bici e più in generale al nostro marchio. Abbiamo inoltre contributo alla definizione dei gadget presenti nel pacco gara di ogni Gran Fondo. Quest’anno tutti i partecipanti al circuito troveranno al suo interno una bellissima canotta realizzata da Rosti con il nostro logo ben in evidenza.

E’ corretto affermare che la Coppa Piemonte sia solo uno dei tanti progetti che vi vedono coinvolti in questo momento?

Possiamo tranquillamente confermarlo. La vera novità di quest’anno è rappresentata sicuramente dall’ingresso del marchio Drali nel mondo del professionismo attraverso la fornitura delle nostre bici al team Sias-Rime, formazione continental. Per noi è un motivo di grande prestigio. Anche nel 2023 continueremo poi a fornire le nostre bici al team Dal Riso al Rosa e all’UC Pessano che gareggiano rispettivamente nella categoria juniores e allievi. Riteniamo infatti importante sostenere il ciclismo giovanile. Sono comunque tanti i progetti ai quali stiamo lavorando e presto avremo modo di parlarne.

Archiviata la prima tappa con la Gran Fondo Val Tidone, la Coppa Piemonte Drali è pronta a ripartire il prossimo fine settimana con cronoscalata Domobianca a Domodossola. Seguiranno la Mangia e Bevi di Vercelli (23 aprile), La Gran Borgosesia di Borgosesia (28 maggio), il Giro delle Valli Monregalesi a Mondovì (18 giugno), la Gran Fondi Casteggio a Casteggio (9 luglio) e la Gran Fondo del Penice a Varzi il 17 settembre.

Drali Milano

Cicli Drali Morpheus, raffinatezza su due ruote

20.12.2022
3 min
Salva

L’eleganza del passato incontra l’innovazione del presente. Cicli Drali Milano con la sua Morpheus unisce ciò che era con ciò che è ora. Linee classiche dotate di un fascino senza tempo, abbinate a tecniche costruttive moderne e componenti elettroniche. Una bici pura che si veste di un’estetica tradizionale con le idee ben chiare e rivolte al ciclismo di oggi. La sua particolarità sta proprio in questo concetto, tanta personalità mascherata dietro ad un look eterno

Elegante ed efficace

L’idea della Morpheus nasce dal desiderio di pensare ad una bici raffinata e dal design classico, dotata delle componenti più performanti possibili. Aggressiva e filante ma inedita e con una forcella pensata appositamente per lo sterzo da 1”-1/8. E’ per chi vuole una bici particolare, piena di sostanza in campo tecnico e pratico senza giri di parole. Va veloce quanto si vuole, anche se il telaio pesa un chilo in più. Se si sa guidare e si ha voglia di spingere, la Morpheus asseconda ogni richiesta, perché è elastica come l’acciaio e si muove leggera sulle ruote in carbonio.

Un modo per farsi notare in modo originale tra le linee sempre più complicate dei giorni d’oggi. Telaio in acciaio con congiunzioni per freno a disco, forcella in acciaio studiata appositamente per questo modello, unica nel suo genere. Rappresenta il connubio perfetto tra il passato del marchio e la modernità del presente con gruppo elettronico e componenti top di gamma. Adatta agli amanti dell’acciaio che sanno anche apprezzare le ultime tecnologie offerte dal mercato.

Componenti all’avanguardia

Qualità estetiche che si integrano perfettamente con un’indole performante e del tutto aggiornata. Non bisogna infatti farsi ingannare del suo look classico perché ogni componente è stato scelto da Cicli Drali per essere portato al limite e far divertire chi la utilizza. La Morpheus è un concentrato di sostanza e voglia di emergere in modo pratico e fruibile da tutti. Un modo audace e senza dubbi efficace di utilizzare l’acciaio in risposta al carbonio del mercato attuale. 

I tubi sono Columbus o Dedacciai. Il movimento centrale è BSA per un’affidabilità totale in ogni situazione e facilità di manutenzione assicurata nel tempo. Il reggisella è da 27,2 mm per una tenuta salda e reattiva. Il peso del telaio si attesta in 1.850 grammi di robustezza e solidità dinamica applicata alla guida. Le componenti sono FSA per una rendita ottimale in ogni situazione. I colori disponibili sono cinque: bianco perlato, azzurro Drali, argento e silver rosé. Le taglie disponibili sono tre S (48-52), M (53-57) e L (58-62).

CicliDraliMilano