Search

Demare al Giro in ciclamino. E a festeggiare è anche Sidi!

04.06.2022
2 min
Salva

Il Giro d’Italia edizione 2022 di Arnaud Demare si è concluso a Verona con la conquista della maglia ciclamino (la seconda in carriera per il velocista francese), simbolo riconosciuto e storico della speciale classifica a punti.

Dei 176 atleti iscritti alla edizione 105 del Giro, tutti regolarmente partiti da Budapest, ben 12 quest’anno hanno corso con scarpe Sidi, indossando complessivamente quattro differenti modelli della gamma road/corsa: Shot 2, Wire 2, Sixty ed Ergo 5. Gli atleti Sidi hanno poi concluso la corsa rosa cogliendo complessivamente ben quattro vittorie di tappa, tre delle quali hanno portato la firma proprio di Demare: un vero e proprio “fan” del modello Wire…

Arnaud Demare con Dino Signori, storico fondatore della Sidi
Arnaud Demare con Dino Signori, storico fondatore della Sidi

Wire2, le preferite

Realizzate con la tomaia in microfibra Tech Pro, questo modello risulta essere molto resistente, stabile e leggero. In più è un vero e proprio best seller di casa Sidi. Tutte caratteristiche che rendono queste calzature per il ciclismo particolarmente adatte a supportare le alte velocità, garantendo un ottimale trasferimento di potenza sul pedale.

Demare, con le sue Wire 2, ha indossato la maglia ciclamino per 17 giorni consecutivi. Confermandosi leader e il vincitore finale della classifica dedicata ai velocisti, meglio ai più regolari, mettendo a segno un bottino complessivo di ben 254 punti.

Demare ha pedalato per tutto il Giro con le Sidi Wire2,le sue scarpe preferite
Demare ha pedalato per tutto il Giro con le Sidi Wire2,le sue scarpe preferite

Vince la squadra!

«Riconquistare in maglia ciclamino al Giro d’Italia – ha commentato Demare in occasione di una visita alla sede di Sidi a Maser (Treviso) – ha rappresentato per me un’emozione senza fine. Ci sono stati molti momenti esaltanti durante le tre settimane di corsa, ma probabilmente la tappa con l’arrivo a Cuneo avrà un posto speciale tra i miei ricordi. E’ stato un giorno incredibile, avevamo tutto pronto per un grande finale e la squadra ha fatto uno sforzo eccezionale per chiudere sulla fuga… Quella di Cuneo è stata una vittoria collettiva che ha dimostrato quanto il nostro team sia unito e perfettamente affiatato nel perseguire i propri obiettivi». 

Sidi