Search

Colnago incontra l’arte di Motoki Yoshio

08.11.2022
3 min
Salva

Per molti appassionati ogni nuova bicicletta Colnago è un’opera d’arte che racchiude in sé il meglio del vero Made in Italy.

Da sempre l’azienda di Cambiago ha fatto parlare di sé grazie alle tante innovazioni tecniche che ha saputo introdurre sul mercato e che hanno tracciato la strada seguita poi da altri brand. Fra i tratti distintivi di ogni nuova bicicletta Colnago c’è sicuramente anche la livrea, sempre unica e originale. Farà sicuramente parlare molto di sé anche quella realizzata da Motoki Yoshio per un’edizione limitata della nuova Colnago C68.

Motoki Yoshio insieme alla Colnago C68 disegnata da lui
Motoki Yoshio insieme alla Colnago C68 disegnata da lui

Cuore giapponese, spirito milanese

Motoki Yoshio nasce in Giappone nel 1975, ma dal 1997 vive in Italia. Dopo la laurea in Transportation Design presso lo IED di Torino nel 2001, ha conseguito un master in Transportation-Interface Design presso lo IED di Madrid. Entrato in Pininfarina nel 2002, ha lavorato per Motorola a Miami dal 2005 al 2006. Dal 2011 è diventato freelancer a Milano, città dove attualmente vive. Ha vinto diversi premi internazionali di design tra cui un IF Gold Award e Good Design Award. E’ stato inoltre selezionato come giudice per il premio Compasso d’Oro in Italia nel 2018.

Oggi Motoki Yoshio ha deciso di mettere a disposizione il suo ingegno per realizzare una livrea speciale per la Colnago C68.

Rispetto e Armonia

Sono queste le parole chiave del progetto che vede protagonista Motoki Yoshio insieme a Colnago. Rispetto per la tradizione e la qualità della serie C Colnago e Armonia nell’evidenziare e far coesistere le parti da cui il telaio è formato.

E’ lo stesso Motoki Yoshio a sottolinearlo: «Armonia significa anche piacere, equilibrio, quello che vorrei si provasse pedalando su questa bici. Quando si è in bici, si è in profonda armonia con il contesto, chi pedala vive un’esperienza unica, così come un design diventa unico quando è in perfetta armonia con il prodotto».

La Colnago C68 disegnata da Yoshio monta copertoni Pirelli PZero e ruote Bora Ultra WTO
La Colnago C68 disegnata da Yoshio monta copertoni Pirelli PZero e ruote Bora Ultra WTO

I colori seguono il telaio

Il design dello schema colore della livrea disegnata da Motoki Yoshio per la Colnago C68 parte da un’analisi delle geometrie del telaio e delle intersezioni delle parti di cui è composto. I diversi colori infatti sono disposti seguendo le linee delle giunzioni del telaio. Sono un omaggio alla tradizione della linea C Colnago. Un prodotto iconico, massima espressione della lavorazione artigianale italiana del carbonio. La C68 ha rappresentato un cambio nella serie C, con l’abbandono degli spigoli vivi delle congiunzioni con l’introduzione di innesti fasciati. La sfida di Motoki Yoshio è stata anche questa: mantenere e sottolineare l’identità C su un telaio dalle forme più innovative.

In una prima fase il designer giapponese ha tracciato le linee dei componenti del telaio e le ha associate a colori forti, come avviene tipicamente in fase di progettazione. Le sfumature sono venute dopo, per dare ancora più armonia ed evidenziare ancora meglio le componenti principali.

Tutti i modelli della Colnago C68 in edizione speciale saranno montati con gruppo Campagnolo EPS e ruota Bora Ultra WTO, pneumatici Pirelli e sella Selle Italia, completando così un full-italian look.

Colnago