Search

Terre Autentiche di Piemonte: ecco due nuovi itinerari

15.10.2022
4 min
Salva

Ci sono posti dove è la natura che detta ancora i tempi, terre che si dipingono di colori e di profumi, di ricordi. Il Piemonte è tutto questo, un luogo magico e ancora tutto da scoprire e assaporare, metro dopo metro, pedalata dopo pedalata.  Il progetto “Viaggio nelle Terre Autentiche di Piemonte” continua e non vuole smettere di sorprendervi. Questo piano di valorizzazione territoriale è un progetto ampio e che coinvolge ben 18 comuni, raccolti tutti nel sud della regione sabauda. Vi abbiamo accompagnato per la prima parte di questo progetto, ed ora permetteteci di proseguire il cammino con voi.

L’autunno è il periodo delle castagne, un prodotto ricercato in queste zone
L’autunno è il periodo delle castagne, un prodotto ricercato in queste zone

Due nuovi itinerari

I luoghi da scoprire non finiscono, anzi, sono da scoprire come gemme preziose. Così il Piemonte ci apre le sue porte su due nuovi luoghi nei quali perderci contemplando la sua bellezza.

Nascono due nuovi itinerari: Valle Mongia, Valle Cevetta e quello delle Sorgenti del Belbo. Si tratta di itinerari percorribili quasi tutto l’anno e che in autunno si colorano con sfumature sempre nuove grazie alla magia del foliage.

Tra castagneti e Napoleone

La Valle Mongia, che prende il nome dal fiume che l’attraversa, è un percorso pronto a farvi scoprire la storia, senza tuttavia dimenticare le bellezze della natura. Si parte dal paese di Lesegno, precisamente dalla piazza antistante il castello dei Marchesi del Carretto. Lo stesso castello è diventato poi la sede del quartier generale di Napoleone Bonaparte nel periodo della prima campagna d’Italia. Il lento girare dei pedali vi porterà poi ad ammirare delle cappelle stupende, come quella di San Nazario.

La pedalata sarà resa meno faticosa grazie alla bellezza della natura circostante, nel vostro procedere potrete ammirare querce, pini e betulle. Si possono anche scoprire i funghi che questi terreni possono regalare: i famosi porcini o le gambette rosse e grigie. Non mancano di certo le aree di sosta dove poter gustare i prodotti del territorio nella pace e nel silenzio che vi circonderanno.

Cevetta e Belbo

La Valle Cevetta ha un particolare ecosistema, frutto della sua vicinanza alla Liguria, e di conseguenza al mare. Ricca di borghi medievali e di materie prime che ne fanno un luogo dove la natura e la storia vanno di pari passo. In questo caso il tour parte dal paese di Priero, circondato dalla campagna e che nel suo centro vede svettare la torre di pietra grigia. Il percorso continua sulla via della “Pedaggera” che al suo termine vede congiungersi le Valli di Cevetta e Bormida. Da qui nasce la “Riserva Naturale delle Sorgenti del Belbo” un territorio pronto a stupirvi, nel quale pedalare diventa anche meno faticoso grazie alle bellezze naturali che lo circondano. 

Anche qui il cibo non può mancare. Il paese di Montezemolo ad esempio è una delle città italiane del miele. Oltre al dolce nettare qui è possibile gustare tantissime eccellenze del territorio come tartufi e formaggi pregiati. Da scoprire ci sono i famosi salumi di mare: prodotti derivanti dalla lavorazione di tonno, bottarga e acciughe. L’incontro tra terra e mare è tipico di questa zona del Piemonte, infatti, salendo la “Cima Coppi” si possono ammirare le splendide cime della Alpi Liguri e Marittime.

Terre Autentiche