Search

MV Agusta spinge forte sulle e-bike

14.09.2022
5 min
Salva
Le e-bike di MV Agusta

Uno dei brand più iconici del motociclismo entra a gas spalancato nel mondo delle e-bike. MV Agusta, all’Italian Bike Festival ha presentato le sue biciclette con assistenza alla pedalata, da quelle per muoversi in città, passando per la categoria gravel e arrivando all’enduro.

C’è la famiglia Amo con frame in alluminio, pensata per la nuova mobilità. La Lucky Explorer Project e-gravel strizza l’occhio al gravel elettrico e si ispira alle moto che hanno fatto la storia della Dakar. Abbiamo approfondito l’argomento con Matteo Gerevini.

Con Matteo Gerevini allo stand MV Agusta di Italian Bike Festival
Con Matteo Gerevini allo stand MV Agusta di Italian Bike Festival

MV Agusta Amo RR Pinion

La bici si rivolge principalmente a chi vuole entrare con stile nella nuova mobilità urbana, che sempre più si sviluppa a favore della bicicletta. La famiglia Amo non è city bike, ma è caratterizzata da un design differente e uno stile che è parte del DNA MV Agusta. Amo RR Pinion ha il telaio in alluminio e la forcella è full carbon.

Amo RR Pinion, sofistica e prestazionale, adotta la trasmissione Pinion C1.9 con la cinghia ed il nuovo cambio da 6/9 rapporti. L’unità di assistenza alla pedalata è della Mahle, con il modello X35+, con il blocco centrale integrato nel telaio e il mozzo posteriore che eroga la potenza alla ruota. Fornisce un supporto di 250 watt. Su richiesta è possibile montare il display Mahle sul copckpit.

E’ curatissima nei dettagli, a conferma che nulla è lasciato al caso. Ha le ruote con i cerchi in carbonio dal profilo medio e molti particolari sono in alluminio CNC ricavati dal pieno (l’attacco manubrio e l’adattatore per la pinza del freno anteriore, che riprende anche la cromia del telaio). E’ disponibile in due colorazioni, entrambe identificative del marchio MV Agusta. Il prezzo di partenza è 4.000 euro.

Lucky Explorer e-gravel

Ma che bella e-gravel! Permetteteci questa considerazione, che ha come soggeto un design moderno e distintivo, delle soluzioni tecniche funzionali al progetto e richiama una categoria storica delle due ruote a motore.

Tecnicamente si tratta di una bicicletta con un telaio in carbonio monoscocca, con l’inserzione ribassata dei foderi obliqui e volumi dei profilati che non sono mai esagerati. Solo la tubazione obliqua è più abbondante, ma integra la batteria. Inoltre la MV Agusta Lucky Explorer e-gravel ha la forcella rigida e permette di montare anche quella ammortizzata specifica (con il travel ridotto) per il gravel: la Fox 32.

Come una bici top

E’ prevista la trasmissione Campagnolo Ekar con corona singola anteriore e 13 rapporti posteriori. Anche i cerchi sono in carbonio e la ruota posteriore ha il mozzo Mahle che firma l’unità di supporto con il modello X20 da 350 watt/h.

Ha il seat-post da 27,2 millimetri di diametro. Tutta la sezione dello sterzo è sviluppata con il concetto ACR di FSA. Le taglie disponibili sono 4: S, M, L e XL. E’ leggera, perché il valore alla bilancia dichiarato è di 13,4 chilogrammi.

emvagusta