Search

Guarnieri e le Unique di Q36.5: rigide e morbide come guanti

13.08.2022
4 min
Salva

Jacopo Guarnieri è ripartito dal Tour de Pologne con grandi ambizioni e motivazioni: nonostante la prima gara insieme dalla fine del Giro, l’intesa con Arnaud Demare è valsa un’altra vittoria. Dopo tanta fatica e qualche volata per riprendere le misure, il francese infatti ha vinto a Cracovia, pilotato come sempre dall’azzurro che domani correrà gli europei di Monaco.

A partire dal dal Giro d’Italia, Jacopo sta indossando le nuove Unique di Q36.5. Come sappiamo, le scarpe sono un prodotto delicato che ricopre una parte fondamentale nella ricerca della massima prestazione.

«Le ho indosso da qualche mese – ci conferma Guarnieri – e non ho mai avuto problemi. E sono uno che le scarpe le stressa, visti i miei 80 chili e la conseguente potenza che esprimo sui pedali».

Jacopo sta usando le Unique di Q36.5 dal Giro d’Italia e dopo tanti chilometri la scarpa tiene ancora la forma originale
Jacopo sta usando le Unique di Q36.5 dal Giro d’Italia e dopo tanti chilometri la scarpa tiene ancora la forma originale

Morbide ma stabili

Il lavoro del “pesce pilota” dura pochi secondi e in quei rapidi frangenti si concentrano tutta la tensione e l’adrenalina di una tappa o di una gara lunga, anzi lunghissima. La sensazione, quando si spinge “a tutta” sui pedali, deve essere di stabilità e sicurezza

«Anzitutto – riprende Jacopo – la cosa che mi è piaciuta di più è la calzata morbida, sono davvero confortevoli. La struttura c’è e si sente, ma allo stesso tempo il comfort è elevato e, cosa più importante, non perdono la forma. Infatti, la Unique la sto usando da ormai 3-4 mesi ed è sempre come nuova, questa sua caratteristica è un mix di tanti fattori. La calzata, devo dire, è la parte che si gode di più. Allo stesso tempo rimangono molto rigide, nonostante il mio peso, e di conseguenza i miei watt, non ho mai avuto segni di cedimento o di instabilità».

Nonostante il clima estivo Guarnieri non ha mai sofferto il caldo ai piedi grazie alla grande traspirabilità della tomaia
Nonostante il clima estivo Guarnieri non ha mai sofferto il caldo ai piedi grazie alla grande traspirabilità della tomaia

Fresche e traspiranti

Trovare il giusto mix per una scarpa da ciclismo non è una cosa semplice da fare, le caratteristiche meccaniche devono andare di pari passo con il comfort ed alla stabilità. Puntando troppo sulle prime, si andrebbe a creare un prodotto difficile da indossare per molto tempo, invece, concentrandosi sul comfort non si otterrebbero i risultati desiderati. 

«La tomaia è una delle parti che preferisco delle Unique – ci confida il corridore della Groupama FDJ, che dal prossimo anno passerà alla Lotto Soudal – se guardi le scarpe da fuori e le tocchi, specialmente nella parte del tallone hai la sensazione che siano rigide. Poi, quando le indossi, senti che sono morbide ed avvolgenti. Sono molto traspiranti, nonostante io non sia uno che soffre molto il caldo, è una qualità da non sottovalutare. Anche perché, quando si pedala le sensazioni cambiano e il piede non rimane mai nelle stesse condizioni per tutto il tempo». 

Chiusura BOA

Infatti, un altro elemento fondamentale della scarpa Unique è la chiusura, fatta con i classici rotori BOA. Un sistema che permette di regolare al millimetro, ed in qualsiasi situazione, la pressione della scarpa sul piede.

«La tomaia e la suola sono un tutt’uno – spiega ancora Guarnieri – e il piede si trova appoggiato comodamente nel mezzo. Nonostante le differenze di rigidità (tra suola in fibra di carbonio e tomaia super leggera, ndr) non ho mai avuto la sensazione di avere qualcosa di molle ai piedi. Anzi, senti proprio che la scarpa segue ogni minima regolazione. Al Tour de Pologne, nell’ultima tappa (vinta proprio da Demare, ndr) ero partito con le scarpe troppo strette. Era un giorno molto caldo, si sono raggiunti i 37 gradi in corsa e naturalmente in questi casi dopo un po’ il piede tende a gonfiarsi. Dopo qualche chilometro ho allargato i rotori e la scarpa ha seguito questa regolazione, dandomi la sensazione di assecondare la fisionomia del piede». 

Come detto, con le Unique Guarnieri correrà domani il campionato europeo su strada. Convocazione che era nel mirino di Jacopo e conquistata facendo egregiamente il suo lavoro. Ora è pronto per dare una mano ai suoi compagni e poi testa alla Classico di Amburgo, il 21 agosto.

Q36.5 Unique Silver Edition: la scarpa tecnica e moderna

14.03.2022
3 min
Salva

Q36.5 ha creato una versione speciale delle sue scarpe Unique, testate ed approvate da Daniele Bennati. La versione proposta per le scarpe Unique è una brillante ed affascinante Silver Edition. Un modello che viene sviluppato partendo dai dati ottenuti dal ciclista, poi realizzata artigianalmente per non lasciare nulla al caso.

La scarpa Q36.5 Unique Silver Edition ha una tomaia sottilissima, solamente 1 mm di spessore
La scarpa Q36.5 Unique Silver Edition ha una tomaia sottilissima, solamente 1 mm di spessore

Moderna

La forma della scarpa Unique è davvero all’avanguardia: in questa scarpa nessun dettaglio viene tralasciato. Si potrebbe dire che calza come un guanto, in tutte le sue parti il piede non incontra alcun punto di stress. Unique è la scarpa per chi ama pedalare con comfort e prestazioni ai massimi livelli. Non importa dove…

La rigidità della suola in fibra di carbonio permette di scaricare sui pedali tutta la potenza e la sua flessibilità non crea sovraccarichi sui muscoli.

Dettagli tecnici

La tomaia, la Silver Microfiber Upper, è monopezzo, modellata per accogliere il piede. Lo spessore è di un millimetro, questo rende la scarpa Unique leggera e performante. La linguetta è solo un ricordo, l’obiettivo di Q36.5 è quello di non avere neanche un punto di pressione. Le solette sono le Solestar, per mantenere il piede stabile e pronto a spingere in tutte le situazioni. 

La chiusura delle Unique Silver Edition è la BOA Fit system con due rotori
La chiusura delle Unique Silver Edition è la BOA Fit system con due rotori

Per la chiusura, Q36.5 si è affidato alla BOA Fit system in alluminio, un sistema di regolazione, leggero ed affidabile. Le microregolazioni sono in entrambe le direzioni in modo tale che la pressione sia omogenea su tutto il piede per un migliore comodità.

Q36.5

Q36.5 rilancia forte con la salopette Unique: una seconda pelle

08.07.2021
3 min
Salva

La salopette Unique è il nuovo arrivo in casa Q36.5. E’ un prodotto di altissima qualità e di significativi riconoscimenti, come il celebre Red Dot Design Award (uno dei maggiori e più importanti premi del design mondiale). La realizzazione della salopette avviene con precisione e meticolosità, senza tralasciare alcun punto. Le bretelle ad esempio, che garantiscono la massima traspirabilità. Sono realizzate con il sistema sartoriale a cucitura rovesciata, che aumenta sensibilmente il livello di comfort essendo prive di cuciture esterne. La nuova Unique è anche ergonomica. Si adatta completamente alla forma del corpo, al punto di non accorgersi nemmeno di indossarla, non a caso è stata soprannominata Peau d’Ange (pelle d’angelo).

Costruzione tridimensionale

Stiamo parlando del top di gamma in termini tecnologici. E’ realizzata con una costruzione tridimensionale anziché con l’uso delle cuciture tradizionali, grazie all’utilizzo della macchina Jacquard doppia, che riesce a creare un indumento performante con l’utilizzo di un solo pannello di tessuto, composto a sua volta da diversi filati, strutture e densità per offrire un nuovo livello di comfort e sostegno alla pedalata.

Caratteristiche vincenti

Tra le caratteristiche vincenti della salopette Unique evidenziamo la struttura Vented: una costruzione a costine con densità diverse, studiata per far circolare più aria nella zona addominale, grazie alla riduzione del calore. Degna di nota è anche la compressione muscolare che agisce sui quadricipiti stimolando la circolazione a dare il meglio di sé. Ma non è tutto, per ottenere un risultato altissimo, Q36.5 ha pensato di sostenere con la salopette Unique, anche la zona lombare tramite una maggiore densità di tessuto, dato che è il punto iniziale dei muscoli interessati per creare il movimento. In quest’area, inoltre, è stato applicato il filo d’argento puro, noto per le sue proprietà antibatteriche e conduttive, ma anche per le sue caratteristiche di protezione dai campi elettromagnetici, ottimizzando così il lavoro muscolare. Infine il fondello tridimensionale, il Fusion Vented che offre la massima protezione tra la sella e la salopette. La disponibilità del prodotto è nelle seguenti misure: Xs, S, M, L, Xl. Il prezzo consigliato al pubblico è di 330 euro.

q36-5.com