Search

Il Raduno Gios celebra la storia della Brooklyn

03.07.2023
4 min
Salva

VOLPIANO – Mancano davvero pochi giorni ad una nuova edizione del Raduno Gios, pedalata riservata come da tradizione ai possessori di una bicicletta Gios. L’appuntamento è fissato per la mattinata di domenica 9 luglio a Volpiano, alle porte di Torino.

L’edizione di quest’anno si annuncia davvero speciale in quanto sarà l’occasione per festeggiare i 50 anni dalla nascita di una squadra che ha fatto la storia del ciclismo, la mitica Brooklyn. Dal 1973 al 1977 la formazione diretta in ammiraglia da Franco Cribiori e capitanata da Roger De Vlaeminck ha segnato davvero un’epoca. A favorire tutto ciò, oltre ai risultati sportivi, anche l’abbinamento perfetto fra la maglia del team, che richiamava la bandiera statunitense, e le biciclette Gios, con il loro iconico colore “blu Gios”.

Grazie a Marco Gios abbiamo avuto l’opportunità di scoprire alcune novità sull’edizione di quest’anno del Raduno e nello stesso tempo fare un breve excursus nella storia del rapporto fra la Brooklyn e il marchio Gios.

Marco Gios, a sinistra, anima organizzativa dell’evento
Marco Gios, a sinistra, anima organizzativa dell’evento
Partiamo con una curiosità. A che edizione siamo arrivati?

Quella di quest’anno è l’edizione numero sei e a differenza degli anni passati non si svolgerà a maggio, ma il prossimo 9 luglio.

A cosa è dovuto questo spostamento in avanti della data?

Fino ad oggi avevamo organizzato il nostro Raduno in concomitanza con il passaggio del Giro d’Italia da Torino. Era un’occasione per dare ai nostri clienti stranieri l’opportunità di vivere un weekend davvero speciale, offrendo loro la possibilità di vedere da vicino il Giro. Quest’anno la corsa rosa non è passata da Torino e in più avevamo bisogno di un po’ più di tempo per organizzare un’edizione davvero speciale come quella che ci apprestiamo a vivere la prossima domenica.

Che cosa la rende speciale?

Ogni anno cerchiamo un tema che caratterizzi il nostro Raduno. Quest’anno ricorrono i 50 anni dalla nascita del team Brooklyn. Nel 1973 Giorgio Perfetti, proprietario del marchio Brooklyn (le famose gomme da masticare, ndr), fu contattato da Franco Cribiori, direttore sportivo del team Dreher, per diventare primo sponsor della squadra. Giorgio Perfetti accettò la proposta, ma pose come condizione che le biciclette della squadra fossero Gios. Da lì è nata la storia di una squadra che ancora oggi tutti ricordano.

Ecco la mitica ammiraglia della Brooklyn. Sul sedile posteriore un giovane Aldo Gios
Ecco la mitica ammiraglia della Brooklyn. Sul sedile posteriore un giovane Aldo Gios
Come mai Giorgio Perfetti volle proprio le vostre bici per la sua nuova squadra?

Nel 1971 Giorgio Perfetti aveva visto al Salone del ciclo di Milano il modello “Easy Rider”, una bici per bambini realizzata da noi e che si ispirava ai “chopper” motorizzati dell’omonimo film, con manubrio alto e sellone. La nostra bici gli piacque così tanto che decise di inserirla fra i premi di un concorso legato alle famose gomme da masticare Brooklyn. Quando arrivò la richiesta da parte di Cribiori di diventare lo sponsor del team, Perfetti volle che le biciclette della nuova squadra fossero Gios. La leggenda della Brooklyn, con le sue maglie ispirate alle bandiera americana, i suoi campioni e le biciclette colore “blu Gios” è iniziata così.

Siamo ai giorni nostri e al desiderio di celebrare quella leggendaria squadra…

Negli scorsi mesi siamo stati contattati da Ambrogio Perfetti, nipote di Giorgio Perfetti, che voleva recuperare la storia del marchio Brooklyn nel ciclismo. Gli abbiamo raccontato quello che facciamo, la nostra storia, ma soprattutto gli abbiamo parlato del Raduno Gios. Da lì è nato il desiderio di dedicare il prossimo Raduno alla celebrazione di quella squadra leggendaria. Insieme abbiamo anche deciso che l’evento di domenica prossima sia l’inizio di una collaborazione più importante che avrà il suo prossimo step a L’Eroica di Gaiole in Chianti.

Ecco il modello “Easy Rider”, una bici per bambini che si ispirava ai “chopper” motorizzati dell’omonimo film
Ecco il modello “Easy Rider”, una bici per bambini che si ispirava ai “chopper” motorizzati dell’omonimo film
Cosa dobbiamo aspettarci per l’edizione di quest’anno del vostro Raduno?

Vista la presenza del marchio Brooklyn, abbiamo studiato un percorso speciale per la nostra tradizionale pedalata, una sorta di mini Parigi-Roubaix lungo le strade del Canavese. I chilometri da percorrere saranno 55 con tratti di pavé, passaggi a livello, attraversamento di boschi per richiamare la foresta di Arenberg. In una Parigi-Roubaix che si rispetti non può mancare il velodromo. Faremo così una sosta al Velodromo Francone di San Francesco al Campo, alle porte di Torino. Ci saranno poi alcuni dei campioni che hanno fatto la storia della Brooklyn, a partire  da Roger De Vlaeminck che ne è stato il simbolo. Ci sarà anche Cribiori, la vera mente di quella formidabile squadra. Diversi membri del team ci hanno garantito la loro presenza e siamo certi che altri se ne potranno aggiungere prima di domenica.

Qualche “dritta” per partecipare?

La cosa fondamentale è possedere una bicicletta Gios. Per iscriversi basta inviare una mail a raduno@giostorino.it. L’iscrizione sarà poi formalizzata la mattina di domenica qui da noi in sede a Volpiano. 

Gios Torino