Search

Comano Terme e Garda Trentino, il perfetto scenario tricolore

14.06.2023
6 min
Salva

Il campionato italiano è pronto ad andare in scena. Il teatro di quest’anno, dopo il caldo e il mare della Puglia, sarà Comano Terme con la sua fresca aria di montagna e i suoi panorami mozzafiato. A mezza via fra le acque del Lago di Garda e la maestosità delle Dolomiti, la sede del tricolore 2023 è pronta ad accogliere i migliori ciclisti del panorama nazionale.

Saranno assegnate nove maglie tricolori, su tracciati che porteranno gli atleti anche in Giudicarie EsterioriGarda Trentino e Valle dei Laghi. Un contesto naturale, promosso da Garda Dolomiti, che è già culla del turismo su due ruote e che con questa prova del campionato italiano è pronta a mostrarsi ancora una volta come luogo amico delle bici e dello sport in generale

Un territorio da scoprire

Comano Terme rappresenta il punto di partenza ideale per la scoperta di un territorio unico nel suo genere. La località è circondata da autentici tesori di storia, natura e cultura, borghi medievali, laghi cristallini, castelli e infinite opportunità per lo sport e le attività outdoor.

Luoghi meravigliosi a misura di bici, come la Ciclabile del Limarò e della Valle del Sarca, l’itinerario della Piana del Lomaso, quello che porta al borgo di San Lorenzo Dorsino, il Tour dei Borghi del Bleggio e la ciclabile della Val Rendena. Da non perdere sono le acque limpide della Valle dei Laghi, del Lago di Toblino, con l’omonimo castello da ammirare e fotografare, e gli incantevoli Laghi di LamarLago di TerlagoLago di Cavedine e il Lago di Santa Massenza.

«Abbiamo voluto questi campionati italiani – afferma Silvio Rigatti Presidente APT Garda Dolomiti – proprio per dare visibilità anche a località come Comano Terme e a tutta la sua valle. Un territorio storico, una località appunto che ben si presta all’utilizzo della bicicletta, in quanto ha delle strade percorribili non trafficate. E’ un territorio a misura di ciclista, che dà veramente quella sensazione di tornare indietro nel tempo, perché si vedono degli scorci dei borghi tra i più belli d’Italia. La tranquillità che si vive in quei luoghi, l’autenticità e la ruralità sono veri e propri pregi che si assaporano solo visitandoli. Qui si può fare una vacanza con la famiglia ed abbinarla allo sport in qualsiasi declinazione, tra cui ovviamente la bicicletta.

«I prodotti enogastronomici del territorio – prosegue – la fanno da padrone, abbiamo tutta la filiera del latte. Ottimi prodotti, dallo yogurt ai formaggi. Ma anche tutta quella che è la parte vitivinicola. Ci sono delle peculiarità veramente interessanti da visitare, come per esempio la produzione della noce, con tutto quello che c’è dietro».

Le acque termali di Comano sono un vero e proprio toccasana
Le acque termali di Comano sono un vero e proprio toccasana

L’acqua termale

L’acqua termale di Comano è un “farmaco”. In ambito dermatologico, è ideale per il trattamento delle malattie infiammatorie croniche della pelle come la psoriasi e le dermatiti. Se bevuta, inoltre è un valido alleato per tutto l’organismo grazie a un’azione diuretica e depurativa. Infine, respirata sotto forma di vapore, è indicata per la cura e la prevenzione dei disturbi delle alte e basse vie aeree, anche croniche, come sinusiti, riniti allergiche e bronchiti.

A Comano Terme è possibile effettuare programmi di benessere e di bellezza purificanti a effetto detox e antismog. Inoltre è possibile anche usufruire di un parco di 14 ettari, inserito nell’area UNESCO della Riserva della Biosfera delle Alpi di Ledro e delle Giudicarie, dove l’aria di montagna e le attività all’aperto la fanno da padroni.

Gli alti alberi secolari, l’aria pura delle Dolomiti di Brenta, gli ampi spazi verdi e i laghetti ornamentali fanno di questo parco un autentico angolo dedicato al benessere in cui passeggiare, respirare e rilassarsi.

«Comano Terme – spiega Silvio Rigatti – è famosa per la sua acqua miracolosa, naturale priva di controindicazioni ed effetti collaterali, nota in tutta Europa per le sue proprietà curative. Si avvicina lo sport e il relax con le Terme che fanno da collante. Il benessere è la chiave di tutto questo».

Garda Trentino

Lo spettacolo di una cornice montana che si riflette nel blu del Lago di Garda, trasmette una profonda sensazione di libertà a cielo aperto. Il brivido dell’avventura si alterna al piacere del relax. Garda Trentino è il lembo che racchiude il territorio che sarà animato dal campionato italiano. Tanto sport all’aria aperta praticabile tutto l’anno grazie al clima mite, eccellenze enogastronomiche da degustare, antiche storie da scoprire e luoghi dove rigenerare corpo e mente. Questo contesto è un riferimento per chi predilige uno stile di vita attivo, ama il cibo sano e i sapori genuini e per chi è sempre alla ricerca di nuovi stimoli e trova nella pace della natura il proprio relax.

«Comano Terme – dice Silvio Rigatti – fa parte dell’azienda per il turismo Garda Trentino che comprende Riva del Garda, Torbole e Arco e Tenno che sono un po’ le perle della bike a livello europeo. Come per esempio l’evento Bike Festival Garda Trentino nato trent’anni fa. Un luogo dove migliaia di biciclette si trovano ogni giorno per strada. Dove c’è una rete di sentieri rivolta alla mountain bike e al gravel ben segnalata e che nei mesi primaverili e autunnali registra una grande affluenza anche di bici da corsa. Qui vengono ad allenarsi molti turisti da tutta Europa».

Una festa di sport

Verranno assegnate nove maglie tricolori. Nove competizioni saranno il ring su cui gli atleti si sfideranno a suon di pedalate, scatti e contro scatti. Emozioni uniche da vivere sul ciglio della strada e nei luoghi addobbati a festa per il campionato italiano. 

«La scelta di portare il campionato italiano da noi – afferma Rigatti – è studiata e voluta assieme a Trentino Marketing, la nostra agenzia di riferimento per il turismo trentino, e assieme all’assessorato al turismo. Una sinergia d’intenti che ci hanno spinto a ospitare in Trentino questo evento. Lo abbiamo fatto in nel nostro stile, cioè con un percorso duro. Abbiamo scelto Comano Terme per la storicità nell’organizzazione di corse per i più giovani. Abbiamo una struttura organizzativa in grado di fare tutto questo composta da GS Alto Garda e Vitesse. Vantano corse organizzate come l’europeo di Trento o come ogni anno il Tour of the Alps

«La scelta di questo territorio – conclude Rigatti – va oltre. Non sono solo i quattro giorni, ma il messaggio è lasciare un biglietto da visita e un esempio per chi verrà dopo per scoprire questi luoghi. Questo è un grande valore dal punto di vista turistico. Per quanto riguarda l’aspetto sportivo, sarà sicuramente una gara bella e impegnativa. I nove giri sul circuito finale saranno ovviamente decisivi. La salita non è così dura ma è costante e da rapporto. Sono sicuro vincerà un corridore meritevole e talentoso che ci farà divertire. Infine ci tengo a dire che siamo onorati che la Federazione abbia scelto il Trentino, Comano Terme, per per svolgere questi campionati. Sarà una festa di sport pronta ad accogliere migliaia di appassionati e curiosi».

TermeComanotricolori2023

GardaTrentino