Search

Rudy Project lancia l’iniziativa “1 Product 1 Tree”

14.06.2023
3 min
Salva

Si avvicina spedita la data fatidica di sabato 17 giugno, giornata durante la quale andrà in scena in Val Gardena l’edizione 2023 della HERO Sudtirol Dolomites: indiscutibilmente l’evento Mtb più atteso della stagione. Rudy Project, che della manifestazione è orgogliosamente “sustainability partner”, ha ideato per l’occasione un’iniziativa davvero interessante – che si chiama “1 Product 1 Tree” – per mettere sempre più al centro dell’attenzione il tema della sostenibilità ambientale.

Per ogni prodotto Rudy Project venduto durante i giorni della HERO Südtirol Dolomites e presso l’HERO Village (come ad esempio l’iconica combinazione casco/occhiali Crossway e Spinshield) l’azienda trevigiana donerà un albero alla località di Livinallongo del Col di Lana: il piccolo paese situato nella splendida regione delle Dolomiti duramente colpito nel 2018 dalla devastante tempesta Vaja che ha causato danni significativi alla circostante natura incontaminata. Ed ogni singolo albero donato da Rudy Project concorrerà al ripristino e alla riforestazione dell’area.

«Come appassionati di ciclismo e di natura – dichiarano in Rudy Project – vogliamo svolgere un ruolo attivo nella protezione e nella conservazione dell’ambiente, contesto in cui portiamo avanti la nostra passione. Ogni albero piantato rappresenta un passo avanti nella ricostruzione e nel rafforzamento dell’ecosistema locale, fornendo habitat per la fauna selvatica, migliorando la qualità dell’aria e preservando la bellezza unica di questa regione. Attraverso questa iniziativa, vogliamo coinvolgere attivamente quante più persone possibili in questa causa per creare un futuro più verde e sostenibile per queste magnifiche montagne e per le generazioni future».

Il progetto “1 Product 1 Tree” è volto alla sostenibilità ambientale, un tema caro a Rudy Project
Il progetto “1 Product 1 Tree” è volto alla sostenibilità ambientale, un tema caro a Rudy Project

Progetto RidetoZero 

L’iniziativa “1 Product 1 Tree” di Rudy Project, pensata e sviluppata per la HERO Südtirol Dolomites, rientra più in generale nel progetto aziendale “RidetoZero” e rivolto ad un miglioramento futuro in chiave maggiormente sostenibile. 

«Salvaguardare l’ambiente è la chiave per proteggere il campo da gioco in cui pratichiamo gli sport che amiamo: il nostro pianeta. RidetoZero è la nuova visione che muove ogni azione in Rudy Project. Il nostro obiettivo è minimizzare l’impatto ambientale di prodotti, materiali, confezioni, design e processi organizzativi. Siamo consapevoli che i cambiamenti radicali richiedono tempo e ridurre la nostra impronta ambientale è una sfida difficile. Tuttavia abbiamo già cominciato a correre in questa direzione. L’azienda è attivamente impegnata a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS). Una serie di traguardi interconnessi, definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nell’Agenda 2030 come strategia per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti».

Rudy Project è partner della prossima HERO Sudtirol
Rudy Project è partner della prossima HERO Sudtirol

«Qualche pratico esempio? Tutti i prodotti Rudy Project sono progettati per essere estremamente durevoli. I nostri materiali d’avanguardia, come il Rilsan Clear, un polimero sostenibile e bio-based ad alte prestazioni di origine 100% rinnovabile e sviluppato da Arkema, allungano la vita dei nostri prodotti che sono resistenti a sudore, ghiaccio, acqua e calore. Una perfetta risposta alla cultura dell’usa e getta. E poi la versatilità, un’altra delle specifiche che rendono gli occhiali Rudy Project unici. Grazie a caratteristiche tecniche e lenti d’avanguardia, tutti i nostri occhiali possono difatti essere utilizzati per sport e contesti diversi. Dal campo sportivo al… bar, gli occhiali Rudy Project sono perfetti per ogni situazione riducendo il bisogno di consumarne altri».

Rudy Project

Rudy Project pezzi

La coscienza ambientale di Rudy Project

03.02.2021
3 min
Salva

Si chiama RidetoZero, ed è la rinnovata visione che anima qualsiasi azione, qualsiasi ricerca e qualsiasi sviluppo di produzione di Rudy Project.
Il brand trevigiano, che dal 1985 produce e distribuisce in tutto il mondo occhiali per lo sport, caschi, maschere e soluzioni vista per elevare al massimo le performance degli sportivi, ha fissato dei rigorosi parametri in tema di sostenibilità ambientale. Lo scopo è rispettare al massimo l’ambiente e ridurre al minimo l’impatto del proprio business.

Salvare il pianeta

«Rudy Project è un’azienda che sin dalla sua costituzione ha lo sport nel proprio Dna – ha affermato Simone Barbazza, Sustainability Specialist Rudy Project – e oggi più che mai siamo consapevoli che il cambiamento climatico ha generato sfide che vanno affrontate in azienda, tutti insieme e fin da subito. L’obiettivo della mia generazione è quello di salvare il nostro pianeta, un elemento vitale per noi per poter dare sfogo alla nostra innata passione per lo sport, riducendo le emissioni in maniera drastica. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di abbracciare la filosofia RidetoZero, impegnandoci quotidianamente a ridurre l’impatto ambientale del nostro ciclo di produzione, sia nella progettazione quanto nei processi organizzativi».

Simone Barbazza, Sustainability Specialist di Rudy Project
Simone Barbazza, Sustainability Specialist di Rudy Project
Simone Barbazza, Sustainability Specialist di Rudy Project
Simone Barbazza, Sustainability Specialist di Rudy Project

Versatilità e durevolezza

La versatilità, ad esempio, è una delle riconosciute caratteristiche che rendono gli occhiali Rudy Project unici ed estremamente durevoli. Grazie a caratteristiche tecniche eccellenti, e lenti all’avanguardia, tutti gli occhiali “Rudy” possono essere utilizzati sia per lo sport quanto per il tempo libero, riducendo così il bisogno di consumarne altri. Inoltre, il “customer care” del l’azienda italiana assiste i propri clienti durante tutto il ciclo di vita del prodotto, garantendo ai clienti stessi supporto e pezzi di ricambio anche dopo che i prodotti escono di collezione. In questo modo è possibile aggiustare oppure rinnovare il proprio prodotto allungandone di conseguenza il ciclo di vita.

Con il progetto RidetoZero Rudy Project riduce l'impatto ambientale del ciclo produttivo
Con il progetto RidetoZero Rudy Project riduce l’impatto ambientale del ciclo produttivo
Con il progetto RidetoZero Rudy Project riduce l'impatto ambientale del ciclo produttivo
Con il progetto RidetoZero Rudy Project riduce l’impatto ambientale del ciclo produttivo

Più consapevolezza

“Last but not least” in Rudy Project prima che in altre aziende, e non solo di settore, si sono incominciate a promuovere iniziative e collaborazioni finalizzate a ridurre l’impatto e l’impronta dell’azienda sull’ambiente. E uno dei primi passi è stato iscriversi alla piattaforma Treedom e piantare una propria foresta in Africa. Il brand veneto ha difatti regalato degli alberi ai propri “stakeholder” per migliorare la vita del pianeta e delle comunità di contadini in Camerun. Nel corso del tempo Treedom è diventato parte delle aziende con la certificazione B. Un network di imprese nel mondo che si distingue per le proprie elevate performance in tema ambientale e sociale.

rudyproject.com