Malta e il Giro: boom di turisti nel primo trimestre 2023

16.06.2023
3 min
Salva

«Un risultato eccezionale che ci fa sperare in un 2023 da… primato». A parlare è Ester Tamasi, direttore di Visit Malta Italia, commentando i risultati – davvero molto positivi – relativi degli arrivi sull’arcipelago maltese nel corso del primo trimestre 2023.

VisitMalta, da due stagioni sponsor e partner del team professionistico Eolo-Kometa, ha quest’anno anche affiancato il Giro d’Italia, terminato meravigliosamente a Roma. Una visibilità costante, per tre settimane, che rafforza il desiderio del turismo maltese di distinguersi e di promuoversi anche come nuova ed interessantissima “bike destination”. Complessivamente, Malta e Gozo hanno ricevuto oltre 443.000 visitatori per una spesa totale salita a 312,4 milioni di euro (fonte Nso Malta).

L’aumento del numero di visitatori totali ha poi superato le cifre già record del primo trimestre del 2019, dunque in epoca pre pandemica. Questo ha permesso di raggiungere nuovi traguardi, anche per gli arrivi di alcuni singoli mercati: e tra questi anche il nostro.

Il boom degli italiani

Entrando maggiormente nel dettaglio, a marzo gli arrivi dall’Italia hanno segnato un +19,6% rispetto al 2019 e un +87,1% se paragonati al 2022. Il risultato è quello della migliore performance di sempre in questo specifico mese dell’anno.

«Numeri che raccontano di un pubblico italiano – ha aggiunto Ester Tamasi – che ha imparato a conoscere la straordinaria varietà di prodotto disponibile nell’arcipelago. Il lavoro che stiamo facendo in VisitMalta, e che sta evidentemente dando i risultati sperati, è quello non facile di superare il concetto di stagionalità. L’obiettivo è appunto quello di diversificare sempre di più il prodotto e pur continuando a mantenere l’attenzione sulle peculiarità principali della destinazione, puntare a promuovere la moltitudine di altre caratteristiche di Malta, Gozo e Comino. L’obiettivo è permettere di vivere una vacanza poliedrica e ricca di possibilità. L’obiettivo da raggiungere è quello di garantire un flusso turistico costante tutto l’anno anche in virtù di una crescita sostenibile degli arrivi. E oggi guardiamo al futuro con ottimismo».

Ideale per le vacanze attive

Le molteplici iniziative di marketing “messe a terra” dall’ente di promozione turistica maltese hanno direttamente puntato a rafforzare una promozione del turismo sostenibile, responsabile ed eco-consapevole. I primi tre mesi dell’anno solare non sono infatti considerati di alta stagione e l’attività turistica da gennaio a marzo incoraggia vacanze più attive e zero sprechi alimentari. Si è osservato inoltre che turisti che scelgono di viaggiare durante questi mesi tendono a scegliere alloggi più eco-consapevoli. Da sottolineare che a livello governativo sono state adottate anche politiche di contenimento del tasso di inflazione. Ne consegue che i prezzi al consumo sonni risultati calmierati, con una grande ricaduta a favore del settore turistico, principale fattore economico dell’arcipelago maltese.

VisitMalta sta inoltre lavorando allo sviluppo di alcune località turistiche, tra cui Għadira Promenade, Piazza Mellieħa, Piazza Birgu e Piazza Buġibba. I lavori di implementazione prevedono nuovi percorsi pedonali e ciclabili e la gestione diretta di alcune spiagge da giugno a settembre. Inoltre, si continua a investire anche su nicchie di mercato come quelle del turismo religioso, sull’outdoor, sul turismo sportivo, su quello gastronomico e sul lifestyle.

Visit Malta

Eolo-Kometa e Malta: che potenziale insieme!

31.03.2023
4 min
Salva

Malta ed il team EOLO KOMETA: un rapporto di partnership e di sponsorizzazione avviato giusto l’anno scorso, alla vigilia della partenza del Giro d’Italia dall’Ungheria, che prosegue e si arricchisce di spunti e nuove “attivazioni”. Su tutte, il primo ritiro stagionale che la formazione di Alberto Contador e Ivan Basso ha svolto nell’arcipelago maltese sul finire dell’anno scorso. Un primo test – ben riuscito – per dare il via ad un programma sempre più fitto ed intenso di iniziative rivolte a mettere in evidenza e a promuovere Malta come una nuova ed interessante “bike destination”.

«Difficile immaginare che un luogo così piccolo possa regalare così tante cose diverse tutte insieme – dichiarano dalla squadra – e proprio questa è la sensazione che abbiamo provato un po’ tutti lasciando Malta dopo una settimana passata a vivere le isole… quell’inevitabile tristezza che ti sale dentro quando stai partendo da un posto che ti è entrato nel cuore. Abbiamo trascorso una settimana senza fiato, circondati da luoghi così belli da toglierci il respiro».

I corridori della Eolo-Kometa e Ivan Basso hanno passato dei giorni ad allenarsi sulle strade dell’isola di Gozo
I corridori della Eolo-Kometa e Ivan Basso hanno passato dei giorni ad allenarsi sulle strade dell’isola di Gozo

Perfetta per l’outdoor

Racconti e ricordi di un ritiro fatto con un gruppo di atleti della squadra, arrivati sull’isola a pedalare ma anche a guardare, osservare, farsi circondare da storia e bellezza. E a scoprire che Malta è perfetta perché è sempre capace di darti quello che le chiedi. Strade su cui andare in bicicletta, buone per il professionista che deve allenarsi per una stagione impegnativa, come per il cicloamatore. Sentieri su cui pedalare con la Mtb, a scoprire angoli sorprendenti e mescolare il rumore del vento con quello del cuore che batte in gola… e con un mare meraviglioso dai colori inaspettati, spiagge sabbiose, silenzi e serenità. E poi la storia, l’arte, il passato di un luogo che ha visto l’avvicendarsi di popoli e persone. L’accoglienza della gente, sincera e senza secondi fini, tipica di chi è contento di accoglierti in casa sua.

Visit Malta è sponsor del team professional di Ivan Basso ed Alberto Contador
Visit Malta è sponsor del team professional di Ivan Basso ed Alberto Contador

«Abbiamo pedalato molto sull’isola – ha dichiarato Vincenzo Albanese – e io mi sono reso conto di quanto sia rigenerante fare fatica in mezzo alla bellezza. In modo particolare, mi ha colpito molto l’isola di Gozo: ci tornerei anche adesso, ma per fare un po’ di vacanza».

«Passeggiare nella natura – ha ribattuto Lorenzo Fortunato – ecco una cosa che mi piace fare e che faccio appena posso. I miei giorni a Malta sono stati pieni di cose, di cose diverse: i chilometri in bici, certo, ma anche quei paesaggi che mi invogliavano a mettermi a camminare per poi perdere la cognizione del tempo e dello spazio. Malta è uno di quei posti in cui viene voglia di tornare, appena sei partito».

Malta è un’isola relativamente piccola che somma caratteristiche geografiche di estrema varietà (foto Visit Malta)
Malta è un’isola relativamente piccola che somma caratteristiche geografiche di estrema varietà (foto Visit Malta)

Ideale.. tutto l’anno

«E’ proprio adesso, in primavera che l’arcipelago dà il meglio di sé – ci confida Ester Tamasi, il Direttore di VisitMalta Italia – con un clima che è davvero piacevole. A Malta per tutto l’anno si respira sempre tanta energia che aiuta a rigenerarsi per staccare dalla routine. Le cose da fare a Malta sono davvero tantissime. A me, ad esempio, piace moltissimo passeggiare per la capitale Valletta (nella foto di apertura). Ogni volta che torno è più splendente della volta precedente, con il suo mix di storia e modernità. La città è piccola, ma molto curata, pulita e nonostante le sue dimensioni trasmette un grande senso di solennità. Tanti gli scorci scenografici sui monumenti e sui panorami. Amo molto perdermi tra i vicoli meno esplorati di Valletta e scoprire ogni volta angoli nuovi. E poi praticare lo sport all’aria aperta, come la bicicletta: e Malta per questo è perfetta. Il sole che caratterizza Malta è un invito a praticare qualsiasi attività sportiva all’aperto, e la natura è sempre rigogliosa oltre ad offrire una tavolozza di colori straordinari ed emozionanti: il verde dei campi, il blu del mare, il giallo del sole».

Visit Malta

Eolo-Kometa