Grazie alla Bike Academy di RMS una nuova opportunità di lavoro

05.04.2024
4 min
Salva

BOVISIO MASCIAGO – Nel corso degli ultimi dodici mesi abbiamo avuto modo di seguire attraverso i nostri articoli la crescita della Bicycle & Business Academy, il centro di formazione voluto dalla commerciale lombarda RMS, dedicato a quanti operano nel mondo della cosiddetta Cycling Industry. Quello che solo poco più di un anno fa era un progetto ambizioso ora è qualcosa di concreto, come testimonia la nuova “casa” di Bovisio Masciago in provincia di Monza e Brianza, che da alcuni mesi accoglie con i propri corsi i meccanici che desiderano aggiornarsi. Qui abbiamo avuto modo di incontrare Stefano Aresi, responsabile dell’Academy, incuriositi da un nuovo progetto formativo pronto a partire ad inizio maggio.

Entriamo subito nel merito. Di che tipo di progetto formativo stiamo parlando?

La nostra “mission” è da sempre quella di innalzare la competenza di quanti già lavorano nel mondo del ciclismo. Con il nostro nuovo progetto vogliamo andare oltre, offrendo un percorso formativo a quanti desiderano entrare in questo mondo, pur non avendone ancora le competenze. Vogliamo formare nuovi meccanici professionisti rispondendo così ad una richiesta arrivata dai tanti negozianti con i quali quotidianamente collaboriamo.

Stefano Aresi, responsabile dell’Academy
Stefano Aresi, responsabile dell’Academy
Esattamente a chi vi rivolgete?

Principalmente a quei ragazzi che si apprestano a entrare nel mondo del lavoro, il cui nominativo ci è stato segnalato da un negoziante che ha necessità di inserire nella propria officina un meccanico da formare. Il corso è aperto anche a chi è disoccupato oppure a chi, pur essendo attualmente occupato, desidera cambiare lavoro. Per i giovani e per i disoccupati il corso è gratuito in quanto è finanziato dalla Regione Lombardia. Questo primo corso sarà infatti limitato esclusivamente ai residenti in Lombardia. Presto estenderemo questa opportunità ad altre Regioni. Sarà invece a pagamento per quanti hanno un’occupazione.

Come è strutturato il corso?

Il percorso formativo prevede complessivamente 100 ore di corso distribuite in 8 settimane. Ciascuna settimana prevede due lezioni, una al lunedì e una al mercoledì. Alla fine le lezioni saranno 16. Si parte il prossimo 6 maggio per terminare il 26 giugno con la prova finale che darà diritto ad un attestato. E’ prevista una parte in aula e una qui da noi in sede che potremmo definire “pratica”. La parte in aula avverrà a Milano, presso la sede di Galdus, una delle migliori scuole professionali della Lombardia. Galdus si occuperà anche di tutti quegli aspetti che potremmo definire burocratici per permettere la partecipazione al nostro corso ma anche l’auspicabile ingresso nel mondo del lavoro, una volta conseguito l’attestato. Grazie alla presenza di Galdus è stato possibile ottenere il finanziamento della Regione Lombardia che garantisce che il corso sia gratuito per studenti e disoccupati.

Ci può fornire qualche dettaglio in più sul corso?

Certamente. Il corso è stato suddiviso in sei moduli. I primi due moduli, dopo una parte dedicata alla “storia” della bicicletta, saranno dedicati alla city bike. L’obiettivo è quello far conoscere ai corsisti quello che sarà il mezzo sul quale in futuro saranno chiamati a lavorare. Il terzo e il quarto modulo saranno invece dedicati all’alto di gamma. Parleremo di componentistica, di montaggio e smontaggio bici e naturalmente di manutenzione. Gli ultimi due moduli saranno infine dedicati al mondo e-bike. Parleremo di manutenzione ordinaria, straordinaria e diagnostica. Come detto tutti i moduli prevedono una parte in aula e una parte qui da noi in laboratorio. Il corso si chiuderà il 26 giugno con l’esame finale che consisterà nel montaggio e smontaggio di una bicicletta.

I corsi proposti serviranno per formare nuovi meccanici professionisti
I corsi proposti serviranno per formare nuovi meccanici professionisti
Ogni corso prevede la presenza di docenti qualificati. Chi sono i docenti dei vostri corsi?

Mi fa piacere citarli. Si tratta di Nicola Viganò, di Alessandro Galimberti e di Alessandro Villa. Nicola Viganò è titolare del negozio Cicli Brianza e curerà i due moduli relativi alle city bike. Alessandro Galimberti, meccanico presso il negozio Joule Lab, sarà il docente dei due moduli relativi alle biciclette alto di gamma. Alessandro Villa, tecnico Myland, un marchio proprietario di RMS, curerà la parte relativa al mondo e-bike.

Non abbiamo ancora parlato di numeri. A quante persone è aperto il corso?

Abbiamo stabilito un numero massimo di 12 partecipanti. Vogliamo garantire a ognuno il massimo dell’attenzione. Chi uscirà dal nostro corso sarà un meccanico professionista, pronto per entrare nel mondo del lavoro. Anche per questo, abbiamo previsto un colloquio preliminare con ciascun aspirante corsista. Vogliamo essere certi che, visti i posti limitati, partecipino al nostro corso solo persone motivate.

Appuntamento a questo punto al prossimo 6 maggio con l’inizio del corso. Visti i numeri limitati i responsabili della Bicycle & Business Academy invitano chiunque fosse interessato a formalizzare il prima possibile la propria candidatura inviando una mail al seguente indirizzo: info@bbacademy.it 

RMS