Search

EDITORIALE / Quattro giorni all’Apertura: bici.PRO vola a Tokyo

19.07.2021
3 min
Salva

Il 23 luglio alle 13 ora italiana, Elia Viviani sfilerà con la bandiera tricolore nella Cerimonia di Apertura delle Olimpiadi di Tokyo. Doveva già essere accaduto tutto, ma il Covid ha riscritto la storia e i Giochi ci sono finiti in mezzo.

Un segno di ripresa

Quando decidemmo di lanciare bici.PRO, meno di un anno fa, nessuno sapeva che cosa sarebbe successo alle nostre vite e tantomeno al ciclismo. Le corse erano sulla porta di una timida ripresa, le cancellazioni sovrastavano le conferme, le aziende tenevano chiusi cancelli e programmi. Le Olimpiadi erano un pensiero lontano. Poi il motore ha ripreso a girare. Sia pure in modo controverso è tornata la libertà. Gli europei di calcio hanno reso più dolce l’inizio dell’estate, ma adesso si va in Giappone per fare sul serio.

Il Tour, terzo evento sportivo per importanza dopo Olimpiadi e mondiali di calcio, si è consegnato nuovamente a Pogacar. Da oggi e per le prossime tre settimane, tutti i riflettori saranno puntati sul palcoscenico più importante, quello che dà un senso allo sport e consegna i campioni all’eternità. Nel salutare gli azzurri in partenza per Tokyo abbiamo voluto vedere il segno della ripresa, minacciata da varianti e comportamenti illogici dei nostri politici, ma pur sempre una ripresa.

Il Tour è il terzo evento sportivo al mondo ed è stato l’ideale apertura verso le Olimpiadi: il primo
Il Tour è il terzo evento sportivo al mondo ed è stato l’ideale apertura verso le Olimpiadi: il primo

Il nostro stile

Per noi di bici.PRO ogni giorno e ogni corsa sono stati un banco di prova. Racconto. Approfondimento. Temi. Storie. Analisi. Incontri. Tecnica. Ricerca del giusto equilibrio. Rapporto coi lettori. Non c’è un particolare che abbiamo lasciato cadere o almeno lavoriamo ogni giorno affinché questa sia la traccia che ci guida.

«Mi piace il vostro magazine – ha detto qualche giorno fa Fabio Aru – perché approfondisce tanto e lo fa in modo sereno, senza malizia e cattiveria».

Senza quello spettegolare, aggiungiamo, che a volte popola i media. Con questa convinzione, anche per bici.PRO si apre il grande viaggio verso Tokyo.

Sarà Alberto Dolfin il nostro inviato a Tokyo. Prima di partire, ultimo test sulla Fauniera. La gamba è buona…
Sarà Alberto Dolfin il nostro inviato a Tokyo. Prima di partire, ultimo test sulla Fauniera. La gamba è buona…

bici.PRO in Giappone

Il nostro uomo in Giappone sarà Alberto Dolfin, che avete imparato a conoscere nei mesi scorsi. La sua valigia è pronta, domani salirà sull’aereo e volerà verso Tokyo. Ci invierà i suoi reportage, i suoi video, faremo collegamenti… Faremo il nostro meglio perché anche voi abbiate la sensazione di essere là, raccontandovi il dietro le quinte e tutto quello che per forza non si potrà vedere nelle dirette che nei prossimi giorni riempiranno la nostra quotidianità.

Il confronto con l’evento sportivo più grande del mondo, che facendo sponda al nostro inviato seguiremo anche da qui con gli approfondimenti che certamente coglieremo, ci farà fare uno step e sarà un’altra apertura verso la maturità e la completezza. E nel frattempo, nella nostra cucina ribollono idee che ci porteranno anche altrove. Altre valigie sono pronte, altri temi sul tappeto. Per ora buon viaggio ad Alberto Dolfin e buona settimana a tutti. La grande estate del ciclismo sta entrando nel vivo. Godiamoci tutti insieme i Giochi Olimpici di Tokyo.